Rea VS GFK Eurisko: Dubbi Sulla Legalita’ delle Indagini di Ascolto

Radio News

Rea VS GFK Eurisko: Dubbi Sulla Legalita’ delle Indagini di Ascolto

Non hanno tardato ad arrivare i dubbi sul metodo di rilevazione dei dati radiofonici proposto da GFK Eurisko, di cui vi abbiamo parlato pochi giorni fà.

Infatti la REA (Radiotelevisioni Europee Associate) ha sollevato delle perplessità al riguardo, rivolgendosi alle Autorità Antitrust e AGCOM affinché si agisca nella totale legalità.

In particolar modo la REA vorrebbe che le autorità competenti intervenissero per controllare se GFK Eurisko rispetti la disciplina indicata nella Delibera AGCOM 130/06/CSP relativa alle “misure attuative per l’acquisizione, l’elaborazione e la gestione delle informazioni richieste nell’atto di indirizzo sulla rilevazione degli indici di ascolto e di diffusione dei mezzi di comunicazione”.

Il Presidente della REA, Diomede, ha chiesto all’AGCOM di organizzare un tavolo di lavoro con i diretti interessati in cui decidere chi dovrà occuparsi delle indagini di ascolto radiofonico e stabilire le modalità di applicazione.

Inoltre la REA ha dichiarato che se la situazione non dovesse risolversi presenterà un esposto alla Procura della Repubblica di Roma e decine di interrogazioni parlamentari per fare luce sulla situazione. Dopo la chiusura di Audiradio sembrava di essere arrivati ad un soluzione con il metodo di rilevazione proposto da GFK Eurisko, invece sembra di essere solo all’inizio di nuove polemiche.

Articolo a cura di Ilaria Frosi

Fonte: http://www.reasat.it/