Le Richieste Musicali in Radio

Curiosità Radiofoniche

Le Richieste Musicali in Radio

Tecnologia e musica ormai “camminano a braccetto”. Almeno questo sembra essere il “trend” degli ultimi anni che investe la nostra società, in continua evoluzione e difficilmente “raggiungibile”. Infatti sono numerosi i nuovi congegni elettronici, nelle mani di tutti, che permettono un ascolto sempre più professionale e qualitativamente efficiente per tutti coloro che intendono soddisfare appieno le proprie esigenze, in termini di gusti musicali. Ipod, Iphone etc. che includono applicazioni in grado anche di sintonizzarsi sulla propria stazione radio preferita, per non perdersi un minuto di un interessante “talk” o aspettando il gol della squadra nel cuore nel corso di un’imperdibile radiocronaca.

In particolare, analizzando l’evoluzione musicale degli ultimi tempi, è facile notare il diffondersi di sonorità nuove, spesso “mixate” a vecchi stili musicali che ritornano prepotentemente in voga, catturando l’attenzione di chi magari quel determinato periodo storico non l’ha vissuto in prima persona. Ma tanti sono i generi musicali che, uniti alla nascita di band o singoli cantanti emergenti, attirano un pubblico vasto e spesso esigente.

E spesso sono determinati artisti ad essere oggetto di richieste musicali, magari fatte nel corso di una diretta radiofonica da parte di ascoltatori, desiderosi di voler dedicare quel determinato pezzo ad un amico o persona speciale. Basti pensare ai primissimi format radiofonici, incentrati principalmente sulla raccolta di dediche particolari, tese magari a fare breccia nel cuore di una bellissima ragazza. Programmi, questi, tuttora presenti nei palinsesti di emittenti, soprattutto locali o regionali, in cui vi sono fasce orarie di trasmissione, ricche di interazione con gli ascoltatori e finalizzate alla raccolta di richieste e dediche utili magari per augurare buon compleanno ad un fedele ascoltatore.

Ma non sempre questo è possibile. Infatti, nella maggior parte dei casi, vedi i grandi network radiofonici, ogni programma gode di una propria playlist musicale, preparata ad hoc da parte dei programmatori musicali, figure professionali specifiche che si occupano esclusivamente della scelta dei brani da mandare in onda, tenendo conto del format, la fascia oraria e quindi del target a cui si è rivolti. A volte, è un dispiacere, per gli speaker, non poter accontentare nessuna delle numerose richieste che giungono in radio, essi infatti devono necessariamente annunciare/disannunciare i brani “scalettati” nel software di regia automatica.

Alcune e rare eccezioni riguardano la possibilità,  nelle radio nazionali, di creare delle playlist personalizzate che, basandosi sui gusti musicali dell’ascoltatore, rendono quest’ultimo protagonista del programma stesso,  il quale avrebbe l’occasione di co-condurre con lo speaker in onda.

In ogni caso, la musica, qualunque essa sia, accompagna le giornate di tutti, una sorta di “amica” in grado di regalare emozioni grazie a quelle canzoni maggiormente preferite e per questo costantemente “messaggiate” via sms o sulle bacheche dei profili Facebook delle radio.

Articolo a cura di Maurizio Schettino