I software per la post-produzione: Samplitude Pro X2

Strumentazione Radiofonica

I software per la post-produzione: Samplitude Pro X2

In radio la fase della post-produzione rappresenta un momento molto importante sia per la realizzazione di Liner, Jingle o Voice Over, sia per la produzione di programmi radiofonici confezionati off-air e messi in onda successivamente, al pari di una diretta.

Sul mercato, si trovano numerosi software per lavorare in post-produzione, oggi presentiamo il Samplitude Pro X2. Prodotto dalla Magix, leader di mercato nel settore dei software multimediali in Germania e nei più importanti mercati europei, rappresenta una DAW (digital audio workstation) ideale per le produzioni audio: registrazione, editing, missaggio e mastering professionale.

Punti di forza del Samplitude Pro X2 sono: una vasta gamma di Tool Range che consente di ottenere un livello massimo di qualità audio e di organizzare i dati su un totale di 999 tracce permettendo di gestire progetti più grandi.

Il Take Composer che permette di visualizzare in modo chiaro tutte le registrazioni all’interno della stessa traccia e di offrire uno speciale strumento di taglio in fase di editing; il Track Level Spectral Editing con il quale identificare e rimuovere i suoni indesiderati o di disturbo (tosse, applausi, rumori di fondo) senza influenzare il segnale originale; il supporto a 64-bit permette di ottenere il massimo delle risorse di sistema anche quando si lavora con progetti complessi in cui utilizzare diversi VST e plug-in.

L’interfaccia VST3 permette di automatizzare vari parametri di plugin, assegnandoli ad ogni singolo canale; l’essentialFX Suite, comprende una libreria di speciali plug-in tra cui l’Efx Vocal Strip, indicato proprio per le registrazioni vocali, in quanto in un unico canale combina compressore, deEsser, gate, highpass filter e tone shaping, creando un settaggio specifico per singola voce, che, una volta salvato, potrà essere applicato ogni volta sia in fase di registrazione che in fase di post-produzione.

A primo impatto, il Samplitude potrebbe risultare più complesso rispetto ai suoi diretti concorrenti, ma, ‘giocandoci’ un po’, si potrà notare come lo sviluppo di alcuni parametri, la cura nei dettagli, la pulizia nella grafica e la possibilità di attribuire un settaggio personalizzato ad ogni voce, lo rendano uno strumento di lavoro davvero agevole ed efficace.

 

Articolo a cura di Donatella Santo