Sanremo 2012: canzoni poco originali e poco radiofoniche?

Radio News

Sanremo 2012: canzoni poco originali e poco radiofoniche?

Nina Zilli che “omaggia” Mina, la coppia D’Alessio-Bertè che sorprende (in positivo o in negativo?), il rock (ma neanche tanto) di casa nostra con i Marlene Kuntz, il testo adulto (fin troppo?) della giovane Emma, la coppia Dalla-Carone (padre-figlio?), la classe di Chiara Civello… la prima serata musicale (Celentano a parte che si è reso artefice in realtà di “un programma nel programma") del Festival di Sanremo 2012 potrebbe essere condensata in queste piccole estemporanee musicali.

Radiospeaker ha ascoltato e vivisezionato attentamente le 14 canzoni in gara per la categoria “Artisti”… ma quali (e soprattutto quante) di esse potranno godere di un futuro “radiofonico” e passare quindi ad imperitura memoria? Noi proviamo a fare i nostri pronostici! Saranno pur sempre le radio (i network in primis) a dire però l’ultima parola!

Radio Italia – solo musica italiana – come ogni anno, sta già offrendo una chance a tutte le canzoni in gara offrendo uguale rotazione.

Torniamo alla gara (invalidata… manco a dirlo… per problemi tecnici!).

A spiccare, su tutti, è stato, senza dubbio, il brano “Per Sempre” presentato dalla talentuosa Nina Zilli. Il riferimento alla Mina di “Ancora Ancora Ancora” è stato fin troppo evidente, ma il pezzo si è distinto per classe ed eleganza. Unico neo: “Per Sempre” potrebbe essere snobbato da alcune radio importanti di casa nostra… non sarebbe tra l’altro la prima volta per la giovane artista piacentina. Anche in passato importanti network nazionali italiani hanno fatto orecchie da mercante nei confronti delle sue canzoni e, il riscatto, potrebbe non essere del tutto scontato.

Sorpresa per il pubblico italiano anche da parte di Chiara Civello che, con “Al Posto Del Mondo”, ha portato un bel tocco di internazionalità sul palco dell’Ariston. Paragoni “un tantino” esagerati a parte, Al Posto Del Mondo” ha fatto centro e potrebbe avere un futuro… radioso (seppure breve). Dati alla mano però, bisogna dire che la “svolta italiana” non ha giovato (radiofonicamente s’intende!) all’artista romana che si è vista bocciare, dalle radio, i vari singoli estratti dal suo recente “7752” (fatte salvo le radio più specificamente… italiane!). Ma Radio Monte Carlo potrebbe approfittarne…

“Non E’ L’Inferno” di Emma ha svegliato la platea dell’Ariston, riuscirà sicuramente a scuotere le classifiche di vendita, ma probabilmente non conquisterà il favore dei responsabili musicali delle radio nazionali (se non per poche settimane) e non sarebbe neanche poi la prima volta (a parte la fortezza RDS – RTL 102.5 – Radio Italia… anche Radio Kiss Kiss potrebbero riservarle qualche passaggio).

Futuro radiofonico quasi certo (in verità più per abitudine che per meriti acquisiti…) per “Ci Vediamo A Casa” di Dolcenera (già amatissima dalle radio), Francesco Renga (“La Tua Bellezza”, canzone favorita della vigilia, potrebbe sorprendere…) e Noemi (“Sono Solo Parole” è una canzone che acquisisce spessore ascolto dopo ascolto e in radio non sfigurerebbe!).

C’è da scommettere invece che alcune canzoni in gara entreranno di diritto nelle Playlist delle radio più adulte. “E Tu Lo Chiami Dio” di Eugenio Finardi e “Un Pallone” di Samuele Bersani non sfigurerebbero nella “Classic Today Hit Parade” di Radio Capital. Molto meno certo invece il futuro radiofonico di “Nanì” del giovane Pierdavide Carone “accompagnato” da Lucio Dalla (ma in gara potrebbe riservare sorprese…)

Radiofonicamente bocciate senza dubbio “La Notte” di Arisa (i riferimenti agli anni Cinquanta sono ormai soltanto un ricordo…), “Sei Tu” dei Matia Bazar (outsider di questa edizione… mai contemplati nella rosa dei papabili partecipanti fino all’annuncio del cast ufficiale) e “Grande Mistero” di Irene Fornaciari (il testo non aiuta, la voce non la fa da padrona e la giovane figlia d’arte - artisticamente strepitosa - qui non eccelle…).

Riusciremo a sentire “Canzone Per Un Figlio” dei Marlene Kuntz su Virgin Radio? Forse ci si aspettava un pezzo più rock dalla band di Cristiano Godano. Di sicuro il brano farà da contorno alle chiacchierate di Linus e Nicola Savino su Radio Deejay.

Futuro radiofonico per niente roseo per Gigi D’Alessio e Loredana Bertè che però potrebbero salire sul podio sanremese con “Respirare”.

Ad un primo ascolto potremmo affermare che le canzoni in gara quest’anno di certo non incoraggiano i passaggi radiofonici. Rimandiamo eventuali ripensamenti ad ascolti successivi...e incoraggiamo i direttori musicali a darci la propria opinione nei commenti qui in basso.

Articolo a cura di Pierpaolo Fasano