Sanremo 2014: Radio2 in prima linea per il Festival

Radio News

Sanremo 2014: Radio2 in prima linea per il Festival

Sanremo, Sanremo, Sanremo… ci siamo, l’attesa sta aumentando, le foto e i primi report live dalla riviera di radiofonici e cantanti si stanno moltiplicando sui Social Network e tra pochi giorni si parte ufficialmente.

Sono i giorni che servono per mettere a punto gli ultimi dettagli, rifinire, riassumere, scalettare e poi, martedì 18, il via di una nuova edizione che, come ogni anno, farà di certo parlare, lo fa sempre, e si porterà dietro una scia di polemiche, di detrattori ma anche di grandi apprezzamenti come accade ogni Festival.

D’altronde noi italiani siamo fatti così, critichiamo, ci lamentiamo ma poi un occhio ce lo buttiamo sempre, perché ci serve per criticare ancora di più. Va beh. Personalmente penso, a parte la necessità di uno svecchiamento più del format che del cast, come si chiede ogni anno, che Sanremo sia una delle manifestazioni più importanti e rappresentative del nostro Paese, che devono essere difese, promosse e seguite. Poi ognuno potrà fare le sue considerazioni e le sue valutazioni, ma non a priori e con dei pregiudizi. Guardare con occhio critico e poi commentare, questo si. Almeno così la penso io.

Tornando a noi, all’argomento che ci interessa di più, questi sono anche i giorni in cui vengono finalmente ufficializzate le emittenti radiofoniche che prenderanno parte al Festival, in cui viene specificato in che modo lo faranno e in cui si capisce quale sarà lo spiegamento di forze dedicato alla kermesse.

In prima linea, almeno quest’anno, tra le altre ci sarà anche Radio2, con un pullman posizionato nel piazzale antistante al Teatro Ariston in cui verranno garantite 60 ore di diretta, musica live dal palco del pullman stesso, interviste a caldo, commenti alle serate e una squadra di tutto rispetto.

Nell’ordine, si avvicenderanno ai microfoni della postazione Piero Chiambretti, Lucia Ocone, Luca Barbarossa, Andrea Perroni, Silvia Boschero, Carlo Pastore, Massimo Cervelli, Carolina Di Domenico, Pier Ferrantini, Corrado Nuzzo e Maria Di Biase, Filippo Solibello.

Un impegno enorme da parte dell’emittente guidata da Flavio Mucciante che, proprio nelle sue parole, dichiara che la radio ha deciso uno stravolgimento della programmazione in occasione del Festival con lunghi collegamenti no-stop fino a tarda notte, speciali, esibizioni e musica dal vivo oltre che un’anteprima alle 6 del mattino con Caterpillar A.M..

Ecco un programma di massima per chi fosse interessato: si parte alle 16 con Carolina Di Domenico e Pier Ferrantini dei Velvet, alle 18 sarà il turno di Carlo Pastore e Silvia Boschero, con l’inviato speciale Massimo Cervelli e le incursioni del duo comico Corrado Nuzzo e Maria Di Biase. Dai primissimi secondi del Festival la linea passa all’interno del Teatro, nello studio posto nel sottopalco dell’Ariston dove sarà Piero Chiambretti con la sua solita ironia e il suo stile caratteristico a commentare tutte e cinque le serate.

Poi tante interviste, anche ai cantanti in gara appena terminata l’esibizione e alle imitazioni di Gianfranco Butinar e Toni Caporale. Spazio al Festival che verrà concesso anche negli altri programmi, tra tutti Decanter (con Fede e Tinto dalle 13 alle 13.30) e Caterpillar A.M. (fino alle 7.30 del mattino con anteprima dalle 6), che tra l’altro si occuperà del dopo-Festival, solo sul web, con Filippo Solibello, Marco Ardemagni e Federica Gentile sul sito ufficiale di Sanremo2014 e su Rai.tv. Ancora non si è capito se i tre saranno fisicamente presenti anche a Sanremo o faranno tutto dai loro studi. Altri appuntamenti: venerdì 21 alle 14.30 “Scandali a Sanremo, l’altro lato del Festival” con John Vignola. Sabato 21 e domenica 22, dalle 10.30 alle 12.30, Luca Barbarossa, Andrea Perroni e Lucia Ocone ricreeranno le atmosfere del loro programma, Radio2 Social club, dal palco del pullman vetrina situato vicino all’Ariston. Garantita quindi musica live, ospiti d’eccezione e momenti davvero interessanti.

Non solo, perché anche Dose e Presta nel “Ruggito del coniglio” e, chissà, Fiorello nella sua edicola trasmessa in radio, apriranno sicuramente delle parentesi sulla manifestazione. Insomma, appuntamenti di ogni tipo che dimostrano la centralità che il Festival rappresenterà per Radio2 nella prossima settimana, con tutti gli aggiornamenti, i nuovi appuntamenti e le novità disponibili sulle pagine social e sul profilo Instagram di Radio2, oltre che in diretta sul video streaming di Radio2.rai.it.

Ce n’è per tutti i gusti e per ogni tipo di appassionati ma tutto questo mi porta ad una riflessione: complimenti a Radio2 per tutto l’impegno manifestato nei confronti del Festival e per i tantissimi appuntamenti proposti, ma l’anno scorso, e in generale per tradizione durante la manifestazione, l’emittente principale Rai era Radio1, di cui finora non ho sentito praticamente parlare.

Che succede? Semplice tentativo di svecchiare un po’ lo stile, ringiovanire l’approccio al Festival cercando di mettere in luce Radio2 che già si era messa in prima fila per The Voice e all’epoca per le prime edizioni di X-Factor oppure un semplice calo di interesse nei confronti di Radio1 che quindi è stata esentata dall’essere la radio di riferimento quest’anno? Voi che ne pensate?

Articolo a cura di Nicola Zaltieri