Scelgo una Radio perchè...

Giornalismo Radiofonico

Scelgo una Radio perchè...

Proviamo a stemperare un po’ la tensione dopo quello che ho scritto nelle ultime settimane sulle vicende che stanno caratterizzando molti dei nostri network. Mi è capitato qualche giorno fa guardando la tv, ho pensato alla radio e mi è venuto in mente di scrivere questo pezzo che spiega la mia modalità di ascolto radiofonico, e sono convinto anche quella di parecchi di voi. L’esempio parte proprio dalla tv, seduto sul divano di casa in una sera qualunque, alla ricerca di qualcosa da guardare facendo zapping tra i canali.

Sono certo lo faremo tutti, controllare la programmazione in base al giorno o alla serata e orientarsi su un canale o su un programma proprio in base a quello che presenta (per farla breve, il lunedì sappiamo che su quel canale c’è quel programma che ci piace, il martedì un altro ma magari su un canale completamente diverso, e così via).

Il giorno dopo, è un periodo che viaggio spesso in macchina, salgo in auto e il primo pensiero appena partito è “Che programma mi ascolto adesso?”, controllo l’ora, cerco di fare mente locale su quello che i vari palinsesti propongono e scelgo di conseguenza. Ad un certo punto ripenso alla sera precedente e collego i due momenti, considerando come, in entrambi i casi, che si tratti di radio o tv, spesso ascoltiamo qualcosa in base all’orario o semplicemente a quello di cui abbiamo voglia in quell’istante.

Ho passato il resto del viaggio, soprattutto per far trascorrere il tempo, a riflettere sul motivo per cui ascolto una certa emittente in un certo momento e perché un’altra in un altro, volevo condividerlo con voi e vedere se anche a voi succede. Per interesse, per passione e un po’ per “lavoro”, non sono uno che ascolta sempre la stessa radio ma mi piace cambiare per conoscere al meglio tutte le emittenti e imparare qualcosa da tutti. E ho capito che scelgo una certa radio perché…. Scelgo RTL quando ho voglia di informazione, quando ho voglia di aggiornarmi sulle ultime notizie e quando voglio sentire opinioni autorevoli sui fatti più importanti che accadono nel mondo.Credo abbiano una delle redazioni giornalistiche migliori in Italia e che i programmi di informazione e approfondimento siano fatti molto bene, non amo molto invece quelli di intrattenimento.

Scelgo Radio Deejay quando voglio “passare il tempo” senza avere troppi pensieri, i programmi sono molto coinvolgenti e gli interventi interessanti, così come le storie raccontate dagli ascoltatori, diciamo che è la mia radio “quotidiana”, che va sempre bene ad ogni ora.

Scelgo RDS quando ho voglia di cantare, soprattutto in auto o a casa, perché sapendo che trasmette le hit del momento e conoscendone buona parte, posso godermi la musica e spesso cantarla, anche perché i brani trasmessi in un’ora sono davvero tanti, quindi la varietà è molta.

Scelgo Radio Capital quando cerco musica diversa, “di classe”, caratteristica dell’emittente, soprattutto la sera o la notte quando dopo una giornata pesante ci si vuole rilassare e la musica deve essere adatta a questo stato d’animo. E Capital quando si cerca musica così non delude mai.

Così come RMC, infatti sono due radio che nella mia mente si assomigliano e che metto vicine quando voglio ascoltare musica di un livello superiore.

Al contrario scelgo Kiss Kiss o M2O quando cerco l’esatto opposto, quando voglio musica ritmata, “casino” e bpm alti, d’altronde tutti caratterialmente abbiamo dei momenti up e altri down e spesso la musica li deve seguire. La programmazione di M2O e in alcune canzoni quella di Kiss Kiss riescono a soddisfare queste esigenze, a farmi ballare o comunque a tenermi su di morale quando cerco una programmazione “giovanile”, dance-pop e con tutte queste caratteristiche.

Scelgo Rai Radio 1 soprattutto per lo sport, lo ammetto, ci sono tante emittenti che fanno le radiocronache sportive in diretta ma per un appassionato come me sapere che Radio 1 le copre TUTTE è un vantaggio enorme, perché spesso mi piace seguire le radiocronache e sentire le partite alla radio e quando c’è qualcosa so che Radio 1 la trasmette. Non ho avuto modo di ascoltarla in altre occasioni, se non qualche programma di approfondimento, quindi escluso lo sport non mi trovate molto preparato.

Scelgo Rai Radio 2 quando cerco qualcosa di “diverso”, non so perché ma quando penso a Radio 2 mi viene in mente solo diverso come termine. I programmi hanno una struttura, uno stile, un’idea che non si trova da nessun’altra parte e quando sono un po’ stufo di sentir dire sempre le stesse cose mi sintonizzo lì.

Scelgo Virgin Radio perché amo il rock e quando voglio ascoltare la musica che amo lì la trovo, non c’è storia, sono aggiornati e nostalgici, sempre presenti, adoro il fatto che ci sia l’idea di una radio di flusso però in stile rock. La ascolto perché mentre gli altri promuovono il nuovo singolo di Pharrell Williams o di Mika loro fanno sentire le novità di gruppi semi-sconosciuti o emergenti, o comunque di artisti che non trovano spazio nelle altre emittenti. E quando ho voglia di ascoltare musica nuova o di scoprire gruppi nuovi qualcosa di interessante lo trovo sempre, assicurato.

Infine, scelgo Radio 24 quando ho voglia di informazione immediata, inizialmente facevo l’esempio di RTL che però si divide tra programmi di intrattenimento e di informazione, mentre Radio 24 garantisce sempre questo tipo di servizio e quindi quando cerco notizie dette da fonti competenti e ufficiali, quando voglio capire di più di un argomento sapendo che viene sviscerato in tutte le sue parti, Radio 24 fa sempre al caso mio.

Radio 3, Radio Italia e R101 attualmente le seguo poco, ma prometto di ascoltare anche queste in modo più approfondito in futuro per capire in quali situazioni mi piace sentirle.

E voi? Quando e perché ascoltate una certa emittente? Perché ne scegliete una invece che un’altra? Siete ascoltatori affezionati o vi piace cambiare?