Segnali Radio dallo spazio: Alieni On-Air?

Radio News

Segnali Radio dallo spazio: Alieni On-Air?

C’è vita oltre la Terra? È la domanda che gli umani si pongono da diversi anni. Mentre la fantasia cinematografica e letteraria dilaga, la scienza continua a occuparsi delle ricerche. Talvolta compiendo dei buchi nell’acqua; talaltra trovando dei buchi e basta, visto che laddove non c’è acqua non c’è vita.

“Una galassia nana distante tre miliardi di anni luce dalla Terra rappresenta il luogo dove nascono questi segnali”, ha spiegato il coordinatore della ricerca della Cornell University, Shami Chatterjee, all’ultima riunione della American astronomical society (Aas) da come apprendiamo su wired.it.

A quali segnali ci si riferisce? Si tratterebbe dei “Fast radio burst” (Frb) – provenienti da Frb 121102 –, lampi radio veloci intercettati proprio nello spazio. Una delle caratteristiche di questi segnali è la velocità, durano soltanto pochi millisecondi. Una durata, questa, che lascia ancora nel mistero diversi dei segnali captati dal 2007. Vista la loro rapida natura, gli esperti sono riusciti a rilevare solo 18 fenomeni che corrispondono al tipo intercettato.

Abbiamo detto della velocità, ma non è stato ancora risolto il mistero che ruota intorno a questi segnali.

La particolarità dei segnali provenienti da Frb 121102 è che si ripetono. Questo ha aiutato i ricercatori a tracciare la loro provenienza. Il fatto che i segnali provenienti da Frb siano gli unici in grado di moltiplicarsi, però, ha portato gli scienziati a pensare che si tratti di un fenomeno diverso rispetto segnali simili.

A infittire il mistero inoltre è stata la rilevazione di un’altra sorgente di segnali emessi nella stessa regione di spazio. In realtà la distanza tra i due tipi di segnali radio è di 100 anni luce, ma i ricercatori pensano che siano strettamente associati tra loro o che a generarli sia lo stesso tipo di oggetto.

Si potrebbe trattare di una magnetar (stella di neutroni con un forte campo magnetico circondata da materiale espulso dall’esplosione di una supernova) o di una stella di neutroni compatta che ruota velocemente su se stessa.

Al momento, gli esperti lavorano sul terreno delle ipotesi. Certo, la presenza di alieni attrezzati con cuffie e microfono, preparati alla trasmissione di un programma radiofonico sul campionato di calcio extraterrestre stuzzica la fantasia di chi ha sempre sperato che dall’altra parte del vetro e del pianeta esista qualcuno oltre all’uomo. Fantasia, appunto. Per ora soltanto questa.

Articolo a cura di Daniele Campanari