Shoutcast 2.0: il nuovo Server per Web Radio è pronto!

Web Radio

Shoutcast 2.0: il nuovo Server per Web Radio è pronto!

Ci sono voluti anni, nel frattempo molte radio hanno scelto di cambiare software di streaming, ma per fortuna ora ci siamo: la Nullsoft, software house produttrice del noto player multimediale Winamp si è finalmente decisa a rilasciare la versione 2.0 beta del suo shoutcast server, uno tra i piu' popolari server di streaming utilizzato in tutto il mondo.

Come la precedente 1.9.8, anche Shoutcast 2.0 è disponibile in una molteplicità di versioni, da quella per Windows a quella per Linux e Bsd.

Questa nuova versione include una serie di caratteristiche davvero molto interessanti, inclusa la possibilità di godere dei numerosi vantaggi che comporta l'inserimento nelle nuove yellow pages di Shoutcast (la directory che indicizza e suddivide per generi, categorie e bit rate le migliaia di radio che fanno uso di questo software).

Altre caratteristiche includono la possibilità di fornire un accesso a ogni dj e di programmare che possa accedere solo in determinati giorni e a determinate ore, il crossfading con valori impostabili tra le tracce nel caso di playlist on-demand (che vengono quindi trasmesse senza l'uso di una regia automatica), la possibilità di fare uso della porta 80 per bypassare eventuali firewall aziendali e, soprattutto, l'opportunità di attivare piu' streaming sullo stesso server (come già avviene con Icecast), in modo da poter avere piu' indirizzi del tipo http://ascolta.miaradio.it/stream1 e ascolta.miaradio.it/stream2.

Tutti gli streaming sono configurabili e possono apparire nelle yellow pages, l'unico svantaggio è che ora, dato che in questi anni molte radio avevano commesso abusi per apparire nelle posizioni piu' alte della directory, è necessario registrarsi per poter essere pubblicizzati sul sito shoutcast.com. All'atto della registrazione vi viene fornita una "ash aut" che dovrete inserire in fase di configurazione del vostro server e da quel momento, con una singola registrazione potrete pubblicare tutti i vostri streaming.

L'installazione della nuova versione di Shoutcast su Windows è rimasta semplicissima (basta lanciare l'installer e seguire le istruzioni), mentre per quanto riguarda Linux la cosa è un po' piu' complicata, perchè la nuova versione richiede delle librerie aggiuntive.

Se è vero però che l'installazione almeno per quanto riguarda Linux è diventata un po' piu' complessa, è altrettanto vero che questa è una versione beta e che non è detto che nella versione definitiva la nullsoft non decida di semplificare un po' le cose, come del resto ha già fatto per quanto riguarda la configurazione del server e dei singoli streaming. Per questa fase infatti, con la nuova versione è distribuito anche un tool che trovate nella cartella del programma, chiamato "Config buylder". Immettendo i parametri di configurazione all'interno di questo strumento potrete poi facilmente scaricare il file di configurazione cosi' generato, oppure potrete copiarne e incollarne il contenuto in un file di testo per poterlo salvare direttamente (ricordandovi di aggiungere l'estensione .conf al file creato).

Potete avere ulteriori informazioni e scaricare Shoutcast2 a questo indirizzo. Attendiamo i vostri commenti su eventuali problematiche o soluzioni utili a tutti.

Articolo di Mario Loreti