Zetta: il Nuovo Software di Regia Radiofonica prodotto da RCS

Strumentazione Radiofonica

Zetta: il Nuovo Software di Regia Radiofonica prodotto da RCS

Radiospeaker oggi incontra Michele Logrippo, referente Area Italia di RCS Sound Software, per avere qualche informazione in più sul nuovo software di casa: Zetta. Figlia di Music Control, storico software di regia automatica, Zetta si presenta con una grafica completamente diversa, una gestione user friendly e diverse feature aggiuntive. Sentiamo cosa ha da dirci Michele Logrippo:

 

Ciao Michele, benvenuto su Radiospeaker. Ti abbiamo contattato perché abbiamo appena ricevuto il video promozionale di Zetta, il nuovo software di RCS per la regia automatica appena nato. Quali sono le sue particolarità? ce ne puoi parlare a ruota libera…
Le novità di questo sistema sono innumerevoli, la principale sta nel sistema: completamente nuovo e basato su tecnologie di Microsoft totalmente aggiornate. Una serie di librerie di Microsoft che magari ai più non sono note, ma che sono alla base di tutti i software più recenti.Per questo motivo ha una completa integrazione con i sistemi server e desktop più recenti come windows 7 e una serie di caratteristiche anche abbastanza innovative per poter gestire facilmente la trasmissione da remoto, piuttosto che lo scambio di scalette e dati di archivio da una stazione a un' altra.

Il primo impatto con l'utente è la grafica di Zetta. Il software ha una suddivisione in moduli interscambiabili che possiamo muovere a nostro piacimento
Esattamente. Innanzi tutto c'è da dire che la parte grafica è totalmente svincolata dalla parte audio.  Immaginate di avere l'audio che suona, senza dover per forza aprire un interfaccia grafica. Poi quando sarà utile, basterà aprire la schermata che automaticamente si aggiorna con quello che nel frattempo è in riproduzione. Ogni utente può comporre la schermata grafica come meglio crede. Abbiamo il modulo,  che noi definiamo "On Air",  che mostra il brano in onda e i due brani successivi. C'è il modulo con l'intera scaletta della giornata, il modulo con la "gingoliera" (Jingle-liera)  che noi chiamiamo "hot keys"  e anche un modulo chiamato "Stack" che permette di creare una playlist alternativa a quella principale in onda, per poter suonare al volo una serie di audio senza dover per forza essere legati ad una scaletta pre-impostata. Tutte queste cose si possono comporre, incastrare tra di loro, ridimensionare a proprio piacimento a seconda del monitor o dei monitor che si hanno a disposizione. Un' altra delle grosse particolarità di Zetta sta nel fatto che questa schermata di messa in onda può essere aperta da qualsiasi computer della propria struttura, quindi ogni computer può controllare, visualizzare e diventare la postazione di messa in onda, semplicemente con un clic del mouse e senza che gli ascoltatori si accorgano di nulla.

 

Rispetto a Master Control, il vostro storico software di regia automatica, che cosa ha Zetta in più o in meno: qual'è la differenza sostanziale tra i due software? 
Dal punto di vista tecnologico siamo su piani abbastanza diversi perché Master Control è un software che ha già qualche anno sulle spalle ed è un po il papà di Zetta. Zetta recupera tutte le caratteristiche, tutta la filosofia che c'è nel Master Control, anche dal punto di vista grafico questo concetto di schermata "on air" che mostra il brano in riproduzione e i due brani successivi era una cosa già presente in Master Control. Anche Il concetto della scaletta completamente configurabile è una fratture già presente, il vantaggio grosso di Zetta sta nella possibilità di poter configurare l'interfaccia grafica a realmente a proprio piacimento. Inoltre Zetta supporta qualsiasi tipo di scheda audio. Si è fatto questo passo in avanti per cui non ci sono più limiti da questo punto di vista, tutto l' hardware audio disponibile sul mercato è pienamente compatibile e abbiamo anche implementato una integrazione  con Axia per cui i sistemi digitali Axia sono supportati. Sono tutte cose che in effetti Master Control non aveva di base. Un' altra cosa molto importante riguarda gli splittaggi, in Zetta sono integrati mentre Master Control inizialmente non gli aveva, sono stati introdotti solo nelle ultime versioni. Zetta nel complesso ha un sistema molto più intuitivo e molto più semplice da usare. Diciamo che partire con Zetta è sicuramente molto più veloce rispetto a quanto si potesse fare con Master Control, le schermate di configurazione sono tutte racchiuse in un unico menù e quindi si può configurare il sistema e cominciare a suonare  nel giro di mezz'ora, chiaramente per risultati migliori ci vuole più tempo.

Cè però un integrazione che accomuna entrambi Master control e Zetta che è l'integrazione con Selector, giusto? 
In realtà non è esattamente così: Zetta è interfacciato direttamente con G-Selector, che come Zetta con Master Control è il software erede di Selector. Anche in questo caso si parla di un sistema di programmazione musicale che è stato scritto completamente da zero rispetto a Selector. Immaginiamola in questo modo: abbiamo avuto una suite di prodotti che è andata avanti da metà degli anni novanta fino agli ultimi anni duemila,nel decennio successivo la suite di prodotti non è più Master Control e Selector ma è Zetta, G-Selector e Aquira (per quanto riguardala la gestione della pubblicità). C'è stato un completo rinnovamento della gamma di prodotti, questo è bene specificarlo: non si parla più nuove versioni di prodotti vecchi, ma di prodotti completamente nuovi.

Non so se puoi rispondere a questa domanda, quanto costa Zetta?
E' una domanda a cui effettivamente non posso darti una risposta precisa perché la filosofia di RCS è da sempre stata quella di fornire i software a noleggio, includendo l'assistenza illimitata per tutta la durata del contratto. Quindi non ci sono dei ticket, oppure non è necessario acquistare dei pacchetti di ore di assistenza, c'è una copertura completa. Pagando una retta trimestrale, o annuale in base alle proprie disponibilità, si ha a disposizione il software, gli eventuali aggiornamenti e l'assistenza tecnica. Inoltre non c'è un prezzo fisso, il canone cambia da radio a radio, in base alla popolazione servita e agli ascolti dell'emittente. (Quindi una webradio se lo può portare via a un costo molto basso).

Per prendere contatto con voi e "noleggiare" Zetta, quali sono i contatti diretti?
Il più importante sicuramente è il telefono: 02.87187951

Basta chiedere direttamente di te?
Assolutamente si, in alternativa abbiamo aperto da poco una Pagina Facebook, quindi una pagina che parla italiano fortunatamente. Il Sito Internet in questo momento è ancora in inglese ci stiamo lavorando, ci arriveremo nei prossimi mesi.

Grazie Michele e buon lavoro
Grazie a te, buon lavoro anche a voi.

Articolo a cura di Giorgio d'Ecclesia

GUARDA IL VIDEO PROMOZIONALE DI ZETTA