Perché lo spot in diretta letto da uno speaker ha più valore?

Conduzione Radiofonica

Perché lo spot in diretta letto da uno speaker ha più valore?

Tratto dal libro "Teorie e Tecniche di Conduzione Radiofonica"

Come dicevamo, il ruolo di uno speaker è quello di intrattenere il pubblico, con tutto quello che ne deriva ma è anche "la voce dell’Azienda", la quale per sostenersi ha bisogno di introiti economici derivanti dalla pubblicità. Tra i compiti svolti da un conduttore radiofonico quindi, c’è anche quello di leggere il messaggio pubblicitario in diretta, attività questa molto delicata perchè lega la Radio al prodotto pubblicizzato.

Perchè la citazione pubblicitaria letta da uno speaker in diretta è più efficace?

Il messaggio pubblicitario in diretta o"radiopromozione" o "citazione" riesce ad avere un effetto maggiore rispetto ad uno spot normale perchè sfrutta il credito che lo speaker radiofonico ha acquisito presso gli ascoltatori, che si affezionano, si confrontano e spesso si identificano con i loro personaggi radiofonici di riferimento. In questo modo il messaggio che passa attraverso lo speaker assume per l'ascoltatore un significato particolare poiché quel prodotto viene promosso da qualcuno che stima e riconosce. Inolte, un messaggio pubblicitario riportato da uno speaker si arricchisce di quell'aspetto emotivo e di coinvolgimento che lo trasforma in un messaggio vivo e sempre diverso perchè sfrutta la parlantina dello speaker e la sua personalità per descrivere il prodotto.

Abbiamo ripetuto più di una volta che quando parla lo speaker radiofonico è come se parlasse "La Radio". Rapportando questo concetto al messaggio pubblicitario letto in diretta, si nota come un prodotto consigliato dalla "voce della radio" si arricchisce di tutta la stima e la rinomanza che la radio stessa ha nei suoi ascoltatori.

E’ per questo che la citazione in diretta ha un costo maggiorato a carico del cliente che desidera pubblicizzare un prodotto perchè maggiore è la sua efficacia. Il messaggio pubblicitario in diretta è anche fisicamente più in risalto rispetto ai normali spot radiofonici perchè isolato dal gruppo: di solito infatti, è al di fuori del “cluster pubblicitario” (il blocco di 10-20 spot che ci capita di ascoltare in tutte le radio).

Ci permettiamo di consigliare alle Emittenti Radiofoniche di offrire ai propri conduttori radiofonici una percentuale economica su ogni messaggio pubblicitario letto in diretta, questo stimolerebbe i conduttori a dare sempre il massimo durante la lettura gratificando non poco gli inserzionisti pubblicitari.

Approfondiamo l'argomento all'interno dell'ebook "Teorie e Tecniche di Conduzione Radiofonica"

Articolo di Giorgio d'Ecclesia