Tamara Taylor torna on air su Radio Globo

Radio News

Tamara Taylor torna on air su Radio Globo

“Ecco, provate a creare dei rapporti così con Spotify! #‎Radio‬ ‪#‎amicizia‬ ‪#‎love‬”.

Sono queste le parole di alcuni giorni fa, a conclusione di un suo post su Facebook, che mi hanno colpito davvero molto. E qualche giorno dopo (per l’esattezza il 3 Luglio) Tamara Taylor è tornata a dedicarsi a quella che crediamo sia la sua passione più grande: la radio!

In seguito ad un periodo di “silenzio”, Tamy T ha infatti annunciato in questi giorni di voler cominciare una nuova avventura al microfono di Radio Globo (emittente del Lazio e della Campania) facendo compagnia agli ascoltatori durante tutta l’estate. Dopo molti anni passati ad Rds e a R101, la speaker australiana ha potuto riabbracciare quello che è stato ed è tuttora il suo mondo: la radio.

Di lei però, come scrivevo inizialmente, mi ha colpito molto ciò che spesso traspare dalla sua voce e dalle sue parole: lo smisurato amore per questo mondo e per il mezzo radiofonico.

Pur non conoscendola personalmente infatti, sono rimasto stupito dal post pubblicato sul suo profilo Facebook qualche giorno fa.

Raccontava del compleanno di un’amica conosciuta attraverso la radio, un’assidua ascoltatrice dall’Ottobre del 1999 (anno in cui Tamara fece il suo esordio in un network nazionale). Un’amicizia che ha portato avanti nel corso degli anni e che continua tuttora, nel 2015.

Ed io, che amo la radio come molti di voi (e come lei), credo che il segreto e la magia di questo mezzo sia racchiuso proprio nelle sue parole, che riporto nuovamente perché credo meritino un grande risalto: “Provate a creare dei rapporti così con Spotify! ‪#‎Radio‬ ‪#‎amicizia‬ ‪#‎love‬”.

In questi anni non si fa altro che inseguire le nuove scoperte nel campo tecnologico e della comunicazione, cercando di ipotizzare possibili scenari sul futuro ed il destino della radio e degli altri mezzi attraverso cui si accede alla musica, per esempio. Credo che si sia detto tutto ed il contrario di tutto, ma la verità, o quella che perlomeno ritengo tale, è che la radio sia davvero unica e senza eguali.

Ciò che “manca” nell’ascoltare musica da un banale lettore mp3 (sia chiaro, non dico affatto che sia brutto) o dal proprio smartphone attraverso Spotify, per esempio, è proprio quello che solo la radio può darti: la voce, qualcuno che ti guidi e ti tenga compagnia con un intervento di 30 secondi o 5 minuti (poco importa) senza lasciarti “solo” nel traffico, in palestra, al lavoro, ogni giorno!

Come Tamara, anche io posso dire di aver potuto conoscere moltissime persone grazie alla radio, di aver visto nascere nuove amicizie e di aver potuto intraprendere nuove esperienze, come quella di entrare a far parte della redazione di radiospeaker.it, per esempio.

Insomma, il bello della radio ed uno dei suoi tanti segreti sono le relazioni che si creano tra colleghi oppure i legami tra speaker ed ascoltatori. Credo che nulla possa essere più gratificante per chi ama questo mondo.

Non siete d’accordo? E voi? Con quante persone o ascoltatori avete stretto amicizia proprio grazie alla radio?

Articolo a cura di Mattia Savioni