Tropical Pizza - Radio Deejay

Programmi & Radio Shows

Tropical Pizza - Radio Deejay

A volte assumersi dei rischi porta a grandissimi fallimenti, altre volte invece si vincono delle scommesse assolutamente inaspettate ottenendo un incredibile successo. È quello che deve avere pensato il direttore di Radio Deejay, Linus, nel momento in cui doveva decidere dove inserire nel palinsesto Tropical Pizza, il programma di Nikki (il cui vero nome è Fabrizio Lavoro) ora in onda dal lunedì al venerdì dalle 15.30 alle 17.

Il primo, e forse unico, programma musicale di nicchia in una fascia mainstream (riprendendo proprio le parole di Linus), in cui tutte le radio mandano in onda la musica più conosciuta e orecchiabile. Tropical Pizza si fa portatore di una missione veramente impossibile, sdoganare la musica rock, indie, alternative in una delle emittenti più conosciute d'Italia, da sempre legata alla ricerca di successi musicali o comunque di brani che possano colpire l'ascolto da parte di tutti e non solo di una fascia precisa di persone. O meglio, la vera missione è quella di mostrare come anche nella scena alternativa italiana ed internazionale ci possano essere delle novità interessanti che riescono a diventare grandi successi, senza invidiare nulla alle canzoni cosiddette "pop".

Più volte Nikki è riuscito nel suo intento, trasformando canzoni quasi sconosciute in veri e propri tormentoni, continuando a farle ascoltare nel suo programma e cercando di individuare i potenziali successi, arrivando addirittura a far inserire alcune di esse nella programmazione musicale ad alta rotazione di Deejay. Gran parte del merito per il successo del programma va proprio al conduttore, che ha raccolto la sfida e non si è mai snaturato, continuando con il suo stile di conduzione così personale e caratteristico, fino a conquistare grandissimi consensi e lo spazio importante che merita.

Lo staff (o meglio "la ballotta", come direbbe Nikki) di Tropical Pizza è composto, oltre che da Nikki al microfono, da Annalisa De Stasio in redazione e "quel Mago" (permettetemi questo apprezzamento pubblico poco professionale, ma lo trovo veramente fenomenale) di Dj Aladyn in regia, vero e proprio motore del programma insieme alla classe e alla cultura musicale di Nikki.

Proprio Dj Aladyn è protagonista di due delle rubriche più riuscite del programma: il blocco sequenziale, ogni giorno al rientro della pubblicità delle 16, un vero e proprio mix di canzoni una in seguito all'altra che però, rispetto alle solite selezioni musicali dei dj, hanno poco in comune e che invece vengono magistralmente unite da Dj Aladyn e il Paratropical, una raccolta di strani avvistamenti e storie paranormali raccontate dagli ascoltatori e raccolte dalla redazione del programma. Il blocco sequenziale ha altre suddivisioni per giorno, ad esempio lunedì blocco dedicato alle colonne sonore cinematografiche e giovedì blocco mash-up, tracce trovate su Internet di due canzoni diverse unite in una sola.

L'altro marchio di fabbrica di Tropical Pizza sono le interviste internazionali e i live set, acustici o elettrici, in cui stavolta vengono messe in risalto le qualità di Nikki. Con la sua storica esperienza di musicista-chitarrista ("l'ultimo bicchiere" e "s'inkazza" tra le sue canzoni più conosciute, entrambe in collaborazione con gli 883) e la sua padronanza della lingua inglese, Nikki ospita artisti di ogni genere approfittando della loro presenza per mettere in piedi dei live set in diretta, in cui spesso si inserisce personalmente duettando, oppure condisce i suoi interventi suonando e cantando durante il programma.

L'intervista sicuramente più emozionante di quest'anno, forse anche per lo stesso conduttore, è stata quella con Slash, chitarrista storico dei Guns 'n' Roses. Tra gli altri ospiti che mi vengono in mente ora i Vaccines, gli Of Monsters and Men, Skin e gli Skunk Anansie, Sky dei Morcheeba, i Tre Allegri Ragazzi Morti e tanto altro ancora. Per un programma che vive di buona musica, è stata una bellissima idea quella di realizzare una Web radio completamente dedicata a Tropical Pizza.

Come sempre, invece, vi segnalo la pagina ufficiale del programma sul sito di Radio deejay , la fan page Facebook e quella di Twitter in cui potete comunicare con tutti gli altri "tropicalisti", la community di fedelissimi ascoltatori, che col tempo si è formata e che costituisce lo zoccolo duro della trasmissione.

Seguite il programma? Cosa ne pensate? Ma soprattutto, condividete l'idea e il tentativo di mettere musica alternativa e rock in una fascia oraria totalmente estranea a quel tipo di canzoni? Dite la vostra!

Articolo a cura di Nicola Zaltieri