Che tipo di Connessione serve per una Web Radio?

Web Radio

Che tipo di Connessione serve per una Web Radio?

La primissima caratteristica delle web radio è quella di basarsi sulla rete Internet, ma la rete Internet, nella stragrande maggioranza delle utenze italiane, è veicolata da un ISP, che sta a significare Internet Service Provider, ovvero chi procura la connessione in rete a famiglie ed aziende.

In Italia esiste un provider principale, che è la Telecom, ed altri di secondo livello, che non sono proprietari delle infrastrutture fisiche, ed essi si chiamano Infostrada, Tiscali o Teletu.

Ognuno di questi offre dei propri servizi, a costi e modalità differenti, ma fondamentalmente sono società concorrenti nello stesso ambito, la telefonia.

Qual è il miglior provider per la mia web radio?

Per rispondere a questa domanda dobbiamo conoscere la differenza tra banda in download e banda in upload. Quando in pubblicità sentite dire: “Internet a 20 Mega”, “maxi offerta Internet 8 mega”, sappiate che questa è la banda in download e che non ha nessuna rilevanza nella trasmissione delle web radio, che sono invece interessate alla banda in upload, che ha valori molto più bassi, propri dell’adsl, che per sua natura ha un upload fortemente inferiore rispetto al download.

Si suppone infatti che la generica utenza telefonica scarichi da Internet molto più di quanto non carichi, cosa che non avviene quando l’utente è un web radiofonista.

Cosa fare quindi? Semplice, optare per i provider che possono fornirvi la più alta banda in upload possibile.

Trasmettere tramite un Server di Streaming esterno

Crearsi tante paranoie sulla banda in upload è utile soltanto quando si decide di utilizzare dei server di streaming in locale, ovvero dipendenti dalla propria connessione ad Internet. Nel caso in cui invece si utilizzino dei server di streaming esterni, la banda in upload necessaria diventa quella per una singola connessione e questo permette di avere minori pretese dal provider.

Ricordatevi sempre però che se da uno stesso pc volete servire più radio diverse, su server di streaming diversi, dovete considerare che ognuna delle radio servite, anche se dalla stessa sorgente, richiederà un quantitativo di banda in upload proporzionale al bitrate di trasmissione, costringendo a ricrearsi un mucchio di paranoie.

Risolvo tutto con Fastweb? No!

Se avete fatto caso non abbiamo parlato di fastweb. Fastweb è un provider particolare, possiede in molte città una sua infrastruttura, ma ha una particolarità, non fornisce agli utenti un indirizzo ip pubblico.

Senza scendere nei particolari posso dirvi che gli utenti fastweb rappresentano come una enorme rete locale che non è accessibile all’esterno. Ciò implica che è impossibile creare un server di streaming classico su fastweb e farsi ascoltare da tutti. Chi ha fastweb deve necessariamente quindi passare per un server di streaming esterno.

Aricolo a cura di Fabrizio Mondo
www.fabriziomondo.com