Your Kiss - Radio Kiss kiss

Programmi & Radio Shows

Your Kiss - Radio Kiss kiss

"Your Kiss" è una delle novità del palinsesto di Radio Kiss Kiss per questa stagione, va in onda dal lunedì al venerdì dalle 13 alle 14 e dalle 20 alle 21. Il programma è condotto da Stefano Piccirillo, voce storica dell'emittente napoletana e va a sostituire "La più bella musica della vostra vita", in onda l'anno scorso nella stessa fascia oraria.

Il jingle portante della trasmissione, nonché la sigla stessa, recitano "Your Kiss, che musica ascolti nel tuo mp3?" e questo slogan chiarisce obiettivo e struttura del programma: ogni giorno in onda con Stefano un ascoltatore presenta 20 canzoni che ha scelto tra una lista di 300 in base a gusto personale, vissuto particolare o qualsiasi motivazione che lo lega al brano. Cosa significa? Molto semplice: basta andare sul sito della radio, entrare nella pagina dedicata al programma, compilare il form con i propri dati e selezionare, accendendo o spegnendo una sorta di interruttore, 20 tra le 300 e più canzoni proposte e continuamente aggiornate con gli ultimi successi. A quel punto si verrà ricontattati dall'ufficio musicale della radio e si andrà in onda con Stefano per motivare le scelte effettuate.

Ovviamente è una possibilità concessa a chiunque, nessuno escluso, per cui se volete lanciarvi in una selezione musicale o immaginare la colonna sonora che vi accompagna durante il giorno vi consiglio caldamente di provare. Inoltre per ogni puntata c'è il podcast, così potete riascoltare e scaricare gli interventi e tenervi un piccolo ricordo della vostra partecipazione. Qui la pagina dedicata in cui potete inserire i vostri dati e scegliere le canzoni . La parte più curiosa del programma è ovviamente sentire un ascoltatore cimentarsi in diretta nazionale e capire come le canzoni possano essere legate alla vita di ognuno di noi in modi diversi.

Parlando proprio con Stefano del motivo per cui è nato questo programma, di come lo definirebbe e del perché ama condurlo, ecco le sue parole: "Quando Marco Minelli, il mio direttore artistico e Tony H che è il nostro tutor, mi hanno proposto l'idea di condurre un programma interattivo con la partecipazione attiva degli ascoltatori nella scelta delle canzoni, non ho esitato nell'essere entusiasta. Nella mia vita quotidiana relazionarmi al prossimo è una regola. Mi piacciono le persone, sia quando le incontro per una serata, un libro o una conferenza, figuriamoci quando parlo alla radio. La figura dello speaker, anche quando faccio docenza radiofonica, mi sforzo di presentarla come una persona che parla ad altre persone, quindi mi sento a casa. Your Kiss da la possibilità a chi ci ascolta di essere protagonista con le sue canzoni ed il racconto della sua fetta di vita legata alle stesse. E' una chiacchierata dove gli ascoltatori che seguono la trasmissione possono a loro volta intervenire con i loro commenti. La musica è vita, come la radio e Your Kiss nella sua semplicità vuole solo essere un programma dove l' aspetto umano di chi ci ascolta viene valorizzato".

Come detto da Stefano, gli ascoltatori stessi hanno anche la possibilità di interagire direttamente con colui o colei che sta presentando la playlist, ovviamente tramite sms o contatto mail della radio, ma anche tramite la pagina ufficiale Facebook . Infine ecco la pagina ufficiale del programma per tutte le informazioni del caso.

Quello che personalmente mi piace di "Your Kiss" è la possibilità data ad ogni appassionato di radio di andare in diretta su un'emittente nazionale, non per parlare di sé stessi e autocelebrarsi, quanto per parlare di musica, il tema che sta alla base del successo e della vita stessa di una radio. Non si chiede a chi partecipa di essere un critico musicale pluridecorato o un esperto da terminologia tecnica incomprensibile, si chiede solo di spiegare perché una certa canzone è legata alla vostra vita e alla vostra persona, dando magari la possibilità ad un altro ascoltatore di leggere sfumature nuove di un brano o darne un'interpretazione diversa, fino a quel momento sconosciuta.

Non mi resta altro che consigliarvi nuovamente di provare a mettervi in gioco. Qualcuno ha già presentato la sua playlist? Cosa ne pensate del programma?

Articolo a cura di Nicola Zaltieri