La Zanzara in teatro: Cruciani e Parenzo in Goodbye Mr.Capitalism?

Radio News

La Zanzara in teatro: Cruciani e Parenzo in Goodbye Mr.Capitalism?

La radio varca i confini ed esce dagli studi in cui da sempre viene relegata: non è la prima volta che uno speaker, un programma, una radio, decidano di mettere in piedi un progetto parallelo, sempre in forma artistica, che però non abbia a che fare con la radio o con il lavoro di tutti i giorni, però questa proposta è davvero interessante.

È andato infatti in scena domenica 5 maggio alle ore 21 al teatro Parenti di Milano “Goodbye Mr.Capitalism?”, spettacolo teatrale ideato da David Parenzo con la partecipazione di Giuseppe Cruciani e di tutto lo staff de “La zanzara” su Radio24, uno dei programmi più seguiti e irriverenti della radiofonia italiana, di cui avevamo dato una visione più approfondita in un articolo di qualche mese fa. In teatro i due conduttori/giornalisti non hanno portato il programma vero e proprio, hanno però portato lo stile che da sempre contraddistingue i loro interventi ma soprattutto i temi e gli argomenti più scottanti dell’attualità italiana.

In questo caso si parla di economia, di un “rapporto sulla crisi finanziaria dal 2008 in avanti, descrivendo un sistema in fase di implosione e indagandone le cause”. Si è parlato del ruolo di Bankitalia, dello scandalo MPS, della corsa agli sportelli per prelevare i contanti in Grecia e di tanti altri scandali che hanno riguardato l’economia italiana e mondiale negli ultimi tempi. 

La struttura però si discosta solo leggermente dal format che i due hanno sdoganato in radio, infatti lo spettacolo è stato un misto di talk show e teatro, con gli imitatori de “La zanzara” che hanno fatto le loro incursioni e riempito gli spazi con numerosi sketch ma anche ospiti illustri e esperti che hanno cercato di fare chiarezza sulle tante questioni in sospeso e anche alcuni attori che tramite i testi teatrali raccontano le vicende di MPS e Banca Antonveneta. Non cambia invece il ruolo di Cruciani e Parenzo, che anche in questo spettacolo hanno cercato di indagare e di presentare i fatti per come stavano realmente, senza dare risposte ma cercando di mettere sul piatto i problemi e gli interrogativi più spinosi, solo senza l’appoggio e il supporto dello studio e dell’ambiente radiofonico che ogni giorno li ospita.

Un’esperienza che potrebbe non restare isolata, non solo per la possibilità che lo spettacolo si ripeta, magari in altri teatri o in altre forme, ma perché lo stesso Parenzo sembra in fase piuttosto avanzata di contatti per uno show politico/satirico in onda su Rai3 nella prossima stagione televisiva. Rimane sicuramente fisso l’obiettivo che i due portano avanti da parecchi anni, sia in uno studio radiofonico che su un palco teatrale: la verità. La verità nel raccontare le cose come stanno, a costo di diventare personaggi scomodi o di subire denunce o ingiurie per le accuse fatte.

La ricerca della verità è davvero l’ossessione più grande del programma “La zanzara” e dei suoi due condottieri, possano piacere o meno. Questa notizia mi fa venire in mente un avvenimento simile, nell’ormai lontano 2007, quando Linus e Nicola Savino di Radio Deejay si lanciarono in una tournèe teatrale del loro programma chiamata “Deejay gira l’Italia” dove i due popolari conduttori interagivano con il pubblico presente in sala, rispondevano alle domande più disparate e improvvisavano i siparietti che hanno reso celebre il loro programma oppure ospitavano sul palco ospiti e altri componenti di Radio Deejay.

Quindi la coppia di Radio 24 non è la prima a tentare un’iniziativa simile, nonostante ovviamente la tipologia di spettacolo sia completamente diversa. E voi cosa ne dite? Approvate o meno la scelta di far uscire la radio dai suoi spazi classici e portarla ad esempio in teatro? Magari qualcuno di voi domenica è anche stato a vedere lo spettacolo di Parenzo e Cruciani e potrebbe dirci le sue impressioni o commenti ancora più precisi a riguardo.

Fonti:

vocidimilano.it

ilgiornale.it

Articolo a cura di Nicola Zaltieri