Radio Diffusione Calore

Radio Diffusione Calore è una radio di Roccadaspide

  • Diffusione: Web
  • Copertura territoriale: Mondiale
  • Frequenza:

Media

Audio

Ascolta Radio Diffusione Calore in diretta

Descrizione

Radio Diffusione Calore nasce nel maggio del 1978. La prima storica sede, grazie alla disponibilità di Don Cosimo Cerullo, era sita nei locali annessi alla Chiesa di Santa Sinforosa in pieno centro storico di Roccadaspide.Le trasmissioni, dopo un periodo di prove tecniche, si aprono con il messaggio del Presidente Angelo Di Domenico, e dopo di allora sono stati anni gioiosi e spensierati, di buona musica, amicizia divertimento e anche cultura.Il grande team era composto dal Presidente Angelo Di Domenico, Enzo e Nicola Molinaro, Alberto Polito, Tonino Michele e Fabio Battagliese, Nunzio Savino, Raffaele Mazzaro, Monica Molinaro, Cinzia Ricco, Esterina Mucciolo, Tonino Brenca, Carmine Mancoletti, Antonella Lascaleia, Gabriella Russo, Osvaldo Ignarro, Cesare Greco, Walter Guerra, Franco Vitolo, Silvestro Fimiani, Carmine Sabetta, Franco Iuliano “Ciccio Junior”, Franco Pepe, Stefania Iuliano, Rossella Iuliano, Rosario Gorga, Franco Guazzo, Cosimo Guazzo, Claudio Ricco, Carmela Molinaro, Marilena Battagliese, Rossella Capuano, Carmine Babbone, Antonio D’Agosto, Flavio Russo, Luigi Gorga, Gabriele Quaglia, Raffaele Gatto, Antonio Di Domenico, “Zio” Pino Vitolo, Corrado Morra.Il primo del direttore dei servizi giornalistici è stato Franco Iuliano allora corrispondente de “Il Mattino”.

Dopo circa due anni si decise di attivare un ripetitore in località Doglie, per meglio servire le tante zone d’ombre, vista la conformazione geologica della nostra zona ed anche per sfondare nella pianura Pestana giungendo finanche nell’isola di Capri. Poco dopo si decise di mettere in piedi una discoteca. Il primo nome fu Discoteca RDC e ci si avvaleva della collaborazione di Gerardo D’agosto come tecnico del suono e di Franco Capozzoli come tecnico della voce, utilizzando anche parte delle loro attrezzature.Successivamente è nata la discoteca “Snoopy” autonoma e all’avanguardia con l’acquisto del più potente amplificatore dell’epoca, un RCF 6242 e con un imponente impianto luci.Non possiamo non ricordare alcuni dei programmi che hanno fatto la fortuna dell’emittente:-          Dedicato-          Cantanapoli-          Personaggi e interpreti-          Il programma squallido-          Il notturno goliardico-          Il quiz del periodo natalizio con la tombola radiofonica-          L’incontro domenicale con il Sindaco-          Via col liscio, con esibizioni in diretta di tanti ospiti tra cui l’indimenticato e compianto Zio Domenico Bellissimo e il suo organetto.

L’emittente chiude le trasmissioni nell’anno 1991, un po’ per carenza di organico e di passione da parte delle nuove generazioni, un po’ per la mancanza di adeguati introiti pubblicitari a copertura delle spese di gestione.A distanza di tanti anni, un poco la nostalgia, un poco la voglia di rituffarsi in un mondo amato e mai dimenticato, una parte del vecchio nucleo di RDC si è incontrato per caso o per fortuna a discutere delle vecchie esperienze radiofoniche davanti ad una pizza margherita.Da lì l’idea di riprendere il discorso interrotto anni prima e di aprire una Web-radio, in linea con i tempi attuali e la tecnologia disponibile.