Arrestato Speaker Radiofonico: adescava minorenni sui social

Radio News

Arrestato Speaker Radiofonico: adescava minorenni sui social

Speaker radiofonico di giorno, adescatore di bambini di notte. Era questa la doppia insospettabile vita di un quarantenne di Padova, arrestato dalla polizia di Imperia per detenzione e scambio di materiale pedopornografico.

Secondo quanto riportato da genova24.it, l’uomo, impiegato come magazziniere in una ditta della sua città, avrebbe contattato tramite Instagram (il noto social network delle fotografie) una bambina di 10 anni chiedendole probabilmente di condividere delle immagini.

Un’operazione che il quarantenne faceva spesso mettendo da parte il materiale pornografico che riusciva a ottenere. A suo carico la Procura della Repubblica del Tribunale di Genova ha ordinato il sequestro di un ingente quantitativo di supporti informatici e la chiusura immediata del profilo social utilizzato per le attività illecite.

Particolarmente curiosa è l’attività radiofonica che l’uomo conduceva nei ritagli di tempo. Pare infatti che il quarantenne fosse un esperto di social network e di giovani, tanto da dedicare un programma radiofonico proprio ai due soggetti facendoli diventare argomenti.

Le manette sono scattate in seguito a un’articolata indagine che la Sezione Polposta di Imperia aveva attivato da tempo per contrastare il fenomeno dell’adescamento di minori tramite social network. Un fenomeno ancora difficile da debellare nonostante l’accurata serie di controlli applicati dalle forze dell’ordine. In questo senso va detto che la tecnologia ha la capacità di creare e distruggere, creare aiuti per chi ha il compito di vigilare e distruggere le vite di chi – evidentemente debole – cade nella trappola della facilità di consumo.

Articolo a cura di Daniele Campanari