5 qualità che fanno di te un bravo speaker radiofonico

Curiosità Radiofoniche

5 qualità che fanno di te un bravo speaker radiofonico

Lo abbiamo ribadito spesso nei nostri articoli e così come affermato da molti addetti ai lavori, professionisti del mezzo, il lavoro dello speaker radiofonico è un mestiere a tutti gli effetti.

Questo lavoro richiede un'attenta preparazione affinché si possa catturare l'attenzione del pubblico e poter fare la differenza all'interno del vasto panorama concorrenziale della radiofonia.

Non ci si improvvisa, questo è indubbiamente uno degli aspetti su cui solitamente viene posta l'attenzione. Bisogna conoscersi e conoscere bene ciò che viene trasmesso per evitare possibili gaffe o carenze nell'esposizione degli argomenti oggetto della diretta.

Possibilmente sarebbe opportuno anche esprimere la propria personalità, cosi da rendere originale e in qualche modo unica la trattazione dei temi al centro del format giornaliero o settimanale.

Una preparazione, quindi, necessaria che deve caratterizzare la figura del conduttore, contraddistinta da elementi assolutamente indispensabili ed utili nel corso della carriera.

Quali sono le cinque qualità per essere uno speaker radiofonico?

Dove vai se la dizione non ce l'hai?
È indubbiamente una delle caratteristiche che rende lo speaker radiofonico pronto per trasmettere anche in un network. La "pulizia" della voce da specifiche inflessioni o cadenze appartenenti al proprio territorio d'origine è essenziale per proporsi con la giusta efficacia al direttore artistico di un'emittente,dove è particolarmente richiesta la corretta pronuncia delle parole.

Non andare in ansi, prendi il comando di tutto
Gli imprevisti sono all'ordine del giorno. Sono sempre dietro l'angolo. Risulta, quindi, opportuno riuscire a gestire la diretta, considerando gli eventi che potrebbero accadere. In alcuni casi, si tratta anche di notizie in grado di scuotere l'opinione pubblica, tanto da rimbalzare all'interno delle edizioni straordinarie dei notiziari. Ma, in generale, problemi tecnici o altro possono contraddistinguere imprevisti da cui è opportuno saperne uscire. E qui l'esperienza fa davvero la differenza.

Come te la cavi con un ospite in studio?
Un banco di prova importante e utile per la propria carriera quello delle interviste radiofoniche. La preparazione preliminare verso coloro che sono al centro di specifiche interviste è essenziale per essere preparati, a tal punto da riuscire a gestire, con la massima concentrazione, la discussione magari con un'artista di spicco del panorama musicale, che si ha la fortuna di poter intervistare. 

Spontaneità e personalità: la tua arma vincente
Lo abbiamo anticipato. La voce non mente, non nasconde il reale stato d'animo del conduttore, il quale dovrebbe esprimere, in maniera convincente e con spontaneità, la propria personalità, rendendo così vero ciò che dice o meglio, ben vicino a ciò che è il proprio pensiero. Con questo atteggiamento, un qualsivoglia "talk" godrebbe di una propria originalità nell'esposizione dell'argomento.

Energia al 100%
La radio è coinvolgimento. Riuscire a fidelizzare gli ascoltatori è uno degli obiettivi dello speaker e raggiungere questo scopo è essenziale per consolidare il proprio posizionamento, quello del conduttore ma della radio in generale nel vasto panorama dell'etere. Avere un atteggiamento, quindi, coinvolgente colpirebbe l'attenzione del pubblico, tanto da renderlo protagonista, magari con un'interazione "social" costante e ricca di confronto.

Articolo a cura di Maurizio Schettino

Corsi di Radio

Sogni di lavorare in Radio e non sai da dove cominciare?
Scegli uno dei Corsi di Radiospeaker.it!

Fill out my online form.