Carlo Conti lascia Rai Radio

Radio News

Carlo Conti lascia Rai Radio

La notizia era nell'aria, visti i risultati delle radio di stato nelle ultime indagini d'ascolto del TER. Carlo Conti non è più il direttore artistico di Rai Radio. Il conduttore toscano ha ricoperto il ruolo dal 9 giugno 2016 fino a metà dicembre 2017. Durante il suo operato non sono mancato modifiche, spostamenti e eliminazioni di programmi che hanno più volte riscontrato il malumore degli ascoltori e dei fedelissimi di Rai Radio.

Apprendiamo la notizia dal sito di Affari Italiani. Il contratto di Carlo Conti era in scadenza e ambo le parti, il conduttore e l'azienda, hanno deciso di non rinnovarlo. La scelta è ovviamente maturata dopo la pubblicazione dei dati d'ascolto TER per l'anno 2017. Tra le tre emittenti pubbliche principali Rai Radio 2 ha registrato il calo più grande nel giorno medio: 275.000 ascoltatori in meno. Una perdita importante per il canale radiofonico dedicato all'intrattenimento. In discesa anche gli ascolti di Rai Radio 1, il canale dell'informazione, e Rai Radio 3, il canale della cultura: rispettivamente 189.000 e 40.000 ascoltatori in meno nel giorno medio.

Sicuramente per invertire la tendenza e stare al passo con i competitor privati c'è da lavorare parecchio. Ancora una volta il mito del personaggio televisivo in radio non ha funzionato, e Carlo Conti lo ha provato in prima persona. Il conduttore toscano infatti ha per anni lavorato in tv "allontandosi" dal mezzo radiofonico, che lo ha lanciato nel mondo dello spettacolo. Nonostante la radiovisione, la radio e la televisione hanno tempi e linguaggi diversi.

Quali saranno le prossime mosse in casa Rai? Rimaniamo sintonizzati.


Articolo a cura di Stefano Tumiati