Cabina per registrare file audio da casa: ecco la Isovox 2

Strumentazione Radiofonica

Cabina per registrare file audio da casa: ecco la Isovox 2

A febbraio vi avevamo promesso che saremmo riusciti a mettere le mani di persona sull’Isovox 2, una cabina di registrazione portatile svedese che promette di far suonare meglio le nostre registrazioni audio anche in ambienti non trattati.

Ebbene, finalmente ce l’abbiamo fatta: qualche mese fa ci è arrivato il super pacco contenente l’Isovox smontata e poi, qualche giorno dopo lo stand su cui poggiarla, direttamente da Tomann'de.

La cabina infondo non è che un cubo con una faccia che si apre a ribalta, quella superiore. Al centro del lato che rimane davanti a noi troviamo un pratico alloggiamento per il nostro microfono e una luce a led per leggere meglio lo script.

Una volta che avremo messo la testa all’interno di questa gabbia sonora noteremo subito la differenza di suono, chiusa infatti la parte superiore avremo un trattamento acustico che coprirà davanti, ai lati e dietro le spalle, la superficie a ribalta infatti poggerà proprio all’altezza del nostro corpo.

La differenza di suono è notevole anche se, a seconda del microfono vi accorgerete di qualche risonanza da eliminare con un EQ sottrattiva. Noi la abbiamo provata con un Audiotechnica At2020 USB più e con un Rode Nt1A, il primo via USb e il secondo in una interfaccia audio la Audient Id4.

La scelta della strumentazione non è stata casuale: sono tutte cose che bene o male sono portatili un po’ come la cabina, il cui peso è pari a circa 11 Kg.

Questa cabina e poco altro vi permetteranno di avere registrazioni accettabili anche in condizioni acustiche un po’ imbarazzanti, noi la abbiamo provata in una cucina.

Il costo della cabina e dello stand è di circa 900 euro, a parte se volete potete comprare una borsa dove alloggiarla una volta smontata.

Il montaggio è fattibile semplicemente poggiando i pannelli l’uno all’altro e chiudendo le cerniere, il foro inferiore può essere usato per poggiare la cabina sullo stand.

Per ulteriori info sul prodotto potete andare sul sito web isovoxbooth.com

Articolo a cura di Mario Loreti