Marino Sinibaldi e Gian Luca favetto portano la Radio in teatro

Radio News

Marino Sinibaldi e Gian Luca favetto portano la Radio in teatro

Come si legge dal comunicato stampa del Teatro Pubblico Ligure, si è tenuta al Teatro di Sori l’anteprima nazionale dello spettacolo La Radio Racconta, realizzato da Marino Sinibaldi e Gian Luca Favetto. Direttore di Rai Radio3 dal 2009 il primo, giornalista e collaboratore con La Repubblica e Radio Rai il secondo, hanno dato vita ad un progetto originale e curioso: portare la radio a teatro.  

Con La Radio Racconta, la cornice teatrale di trasforma in un vero e proprio studio radiofonico per uno spettacolo fatto di suoni e voci, sigle e storie. Sinibaldi e Favetto raccontano della nascita di alcuni dei programmi cult di Radio Rai che si sono succeduti nel corso degli anni e divenuti simbolo di specifici argomenti. Si parla, perciò, de La Barcaccia per quanto riguarda la lirica, di Hollywood Party per il cinema, Fahrenheit per il libri, Piazza Verdi per il teatro e ancora RadioTre Suite e Radio Scienza, per citarne alcuni. Ancora, vengono svelati aneddoti e segreti del lavoro di conduttori, autori, registi e tecnici. Uno spettacolo evocativo, che evidenzia l’importanza e l’attualità della comunicazione radiofonica, di un linguaggio fatto solo di suoni e di voci, anacronistico in una società dominata dalle immagini, eppur sempre necessario e insostituibile.

“Ciò che fa la radio è ciò che la radio fa. Ma anche: ciò che fa la radio e ciò che la radio fa. Sempre undici parole tenute insieme da una congiunzione e anche dalla voce del verbo essere, terza persona singolare del tempo presente. In questo è/e sta il racconto che della radio, con la radio, sulla radio fa Marino Sinibaldi, direttore di Radio Tre, la rete culturale di Radio Rai. Un mezzo di comunicazione che è, al tempo stesso, un mezzo di condivisione. Era già web e internet, prima che inventassero internet e web: ha sempre incorporato il futuro, fin da quando è nata. Un intero palinsesto radiofonico in un’ora e mezzo di racconto”.  Gian Luca Favetto

Articolo a cura di Mariele Scifo