Come affrontare i “problemi tecnici” in radio?

Conduzione Radiofonica

Come affrontare i “problemi tecnici” in radio?

Chi fa radio lo sa bene, questo splendido mezzo di comunicazione è da sempre connesso alla tecnologia e come ogni cosa legata ad essa, c’è sempre da aspettarsi qualche spiacevole “imprevisto”.

Soprattutto chi trasmette da molto tempo può sicuramente ricordare un aneddoto o qualche inconveniente accaduto durante le ore di diretta. I più fortunati potranno dire che questi ultimi si possono contare sulle dita di una mano ma sta di fatto che difficilmente incontrerete qualcuno che non è mai incappato in un problema mentre era in onda.

Ecco appunto, definiamo il termine “problema”. Esso può essere di diversi tipi: tecnico, personale (legato a chi che trasmette) o esterno (connesso, per esempio, alla presenza di eventuali ospiti in studio). Quello di cui vorrei scrivere oggi è il problema tecnico, meno giustificabile specie se si tratta di un network nazionale. 

Durante la diretta, a molti di voi sarà capitato di avere il classico “problema” tecnico, che va dai problemi con il software o il pc di regia a quelli legati al microfono o ancora a vere e proprie difficoltà di audio in cuffia, etc etc. Purtroppo molte di queste difficoltà sono imprevedibili e anzi, accadono quando meno te lo aspetti, magari durante una diretta importante.

Al di là delle diverse soluzioni tecniche da mettere in atto per risolvere il problema più o meno velocemente, la cosa davvero fondamentale per chi conduce è riuscire a mantenere la calma.
Ricordiamoci che chi ascolta spesso non vede cosa sta accadendo, ma capisce certamente se il vostro tono di voce cambia o denota un certo stato di agitazione. Seconda cosa è certamente quella di sfruttare l'intesa che dovrebbe esistere tra lo speaker ed il regista per aiutarsi a vicenda, dove il primo può fare affidamento sul secondo per farsi guidare e per avere tutte le informazioni di cui necessita in merito a tempi, viceversa il secondo può sfruttare il parlato e la voce del primo per provare a prendere tempo e adoperarsi per la soluzione del problema. Terzo, ammesso che il problema sia risolvibile in poco tempo dal team del programma che va in onda, può essere una buona idea quella di servirsi del lancio di una brano per guadagnare minuti preziosi e provare a risolvere quanto accaduto.

Infine, qualora il problema sia evidente e difficilmente risolvibile in tempi brevi e resta comunque la possibilità di andare in onda, è importante valutare la possibilità di dire a chi ci ascolta che qualcosa non va, giusto perché sappiano che non va sempre tutto nel verso giusto e soprattutto perché possano davvero dimostrarsi fedeli ascoltatori, magari incitandoci e motivandoci a continuare. Sappiamo bene quanto sia importante e fondamentale il supporto degli ascoltatori!

Chi vi scrive ha provato a fare una diretta di due ore senza sentire in cuffia nulla di quello che diceva e della musica che trasmetteva. Eppure, dopo aver ascoltato la registrazione della puntata, ho capito che grazie alla guida di un’ottima regia, gli errori si sono ridotti al minimo e probabilmente chi ascoltava da casa non si è nemmeno accorto dell’accaduto.

E voi con quali “imprevisti” avete dovuto fare i conti? Come ne siete usciti? Grazie a chi?

COMINCIA A STUDIARE "RADIO"

Per lavorare in radio ci vuole tempo e studio, per accelerare potresti cominciare da subito a studiare con il libro Teorie e Tecniche di Conduzione Radiofonica.

Cosa troverai nel libro?

Tra i tanti argomenti all'interno del libro, eccone alcuni fondamentali:
1. I Formati Radiofonici
2. La scrittura per la Radio
3. Le 10 Regole del Conduttore
4. Le Tecniche Fondamentali di Conduzione
5. Come migliorare la propria voce

SCARICA LE PRIME 20 PAGINE GRATIS

CORSO SPEAKER RADIOFONICO

Radiospeaker.it è la principale Scuola di Radio in Italia con una serie di corsi professionali per lavorare in radio

INFO CORSO SPEAKER RADIOFONICO: Leggi tutte le info sul Corso di Conduzione Radiofonica

TELEFONO: 06.88934047

WHATSAPP: 366 366 7166

IL CORSO SERVE PER LAVORARE IN RADIO?

Studiando ho davvero la possibilità di diventare speaker professionista?

Sappiamo che questa è una delle domande che avrà attraversato la tua mente...

Questi sono alcuni dei nostri allievi, lasceremo che siano loro a rispondere a questa domanda, ascoltali attentamente perché ti daranno qualche consiglio prezioso sulla tua carriera in radio:

Articolo a cura di Mattia Savioni