R101, Isabella Eleodori: i consigli per fare la differenza quando siete On Air

Interviste

R101, Isabella Eleodori: i consigli per fare la differenza quando siete On Air
E' nata con il microfono incorporato, o almeno si presenta subito così Isabella Eleodori, la speaker radiofonica di R101. Dopo un passato a Radio Cuore, Radio Capital, e Radio2, approda a R101 inizialmente con un orario disumano, ricordiamo il suo programma dalle 5:00 alle 7:00, poi la sveglia suona qualche ora dopo grazie alla trovata in coppia con Alberto Davoli dalle 9:00 alle 12:00, sempre on air su R101.
 
Oggi su Radiospeaker.it, abbiamo scambiato due chiacchere con Isa e non sono mancati i consigli per tutti gli speaker che si stanno avvicinando a questo lavoro.
 
Ciao Isa, leggendo la tua presentazione sul sito di R101 si intuisce che poni particolare attenzione all'alimentazione. Ne hai per caso anche una prima di andare in Diretta?
"È vero, sono un po' fissata sull'alimentazione sana. Al mattino, appena sveglia, bevo mezzo litro di acqua con un po' di limone, mangio un kiwi ma non so rinunciare al cappuccino del bar. Subito prima della diretta mangio un fetta di pane di segale con l'avocado che mi porto da casa. Durante la diretta muoio di fame".
 
Tra le novità di quest'anno abbiamo visto che sei in coppia con Alberto Davoli. Ci sveli qualche aneddoto, retroscena o semplicemente come è nata l'idea di creare questa coppia?
"Io e Alberto siamo amici prima che colleghi. Ci stimiamo da tempo sia professionalmente che umanamente. L'idea è nata facendo 4 chiacchiere con il direttore Daniele Tognacca il quale ci ha invitato a registrare una prova. Come si dice? Bona la prima, è andata molto bene e abbiamo deciso tutti insieme che potevamo fare coppia in diretta. Mi diverto molto, Alberto riesce a tirare fuori la mia vena comica e il pubblico risponde molto bene".
 
Nel mondo della comunicazione per rimanere sempre sulla cresta dell'onda bisogna sempre reinventarsi e mai cadere nel banale. Come ci si riesce se si è in radio tutti i giorni? Prova a spiegarlo a chi in radio vorrebbe cominciare a calcare i primi passi.
"Per rimanere a galla in questo settore, per reinventarsi è proprio la diretta giornaliera che ti aiuta. Il contatto con la gente, leggere, informarsi, la curiosità. Rimanere fedeli al proprio stile senza seguire le mode ma aggiornandosi continuamente.  A chi muovesse i primi passi consiglio di ascoltare molto, tutto. Soprattutto i consigli di chi fa questo mestiere da anni. Trovare in sé qualcosa di originale che faccia la differenza. Cercare il più possibile di entrare in contatto con la gente, capire i suoi gusti".
 
Nella carriera di molti speaker, prima di raggiungere il traguardo, ci sono state molte porte chiuse in faccia. Tu nella tua carriera hai avuto esperienze simili? Quali sono stati i "no" più formativi che hai ricevuto?
Devo essere sincera, non ho ricevuto dei no importanti. Ho cominciato per caso partendo dalle piccole radio locali. Ho scoperto di saper fare la radio per caso. Sono approdata al network chiamata da Linus senza avergli mandato nessuna demo. Sono stata fortunata, lo so. Negli anni ho avuto inciampi, certo, non è stato tutto facile. Anni fa ho avuto il coraggio di rimettermi in gioco lasciando la radio per cui avevo lavorato per 11 anni. Non è stato facile ma sono contenta di averlo fatto.
 
Quando ascolti la Radio, oltre alla pubblicità, cosa ti fa cambiare canale più spesso? 
Cambio canale quando non mi piace una canzone, quando lo speaker è banale o si parla addosso.... In realtà sto sempre a cambiare canale perché sono un'ascoltatrice incontentabile, ahimè.
 
Intervista a cura di Matteo Rossi
Community Manager di Radiospeaker.it

Corsi di Radio

Sogni di lavorare in Radio e non sai da dove cominciare?
Scegli uno dei Corsi di Radiospeaker.it!

Fill out my online form.