Connect FM: la Radio che abbandona il DAB per l'FM

Radio News

Connect FM: la Radio che abbandona il DAB per l'FM

Sentiamo parlare sempre più spesso di nuove tecnologie di trasmissione radio come il DAB+, lo streaming e il car play.
Queste tipologie di diffusione sembrano aver tracciato il futuro della radiofonia mondiale. Apprendiamo da Radio Today UK di un caso singolare di questi tempi: una radio inglese, Connect FM, ha lasciato la trasmissione digitale DAB+ per continuare in FM.

L’emittente in questione ha dichiarato che la scelta è dovuta a un "notevole aumento dei prezzi" da parte di Arqiva, società di telecomunicazioni britannica che fornisce infrastrutture e servizi di trasmissione nel Regno Unito e in Irlanda. La stazione, di proprietà di Adventure Radio, ha trasmesso in DAB per cinque anni, essendo stata partner di lancio del multiplex DAB+ locale nel 2013.

In una recente dichiarazione di Connect FM afferma che: "Arqiva desiderava avere una stazione radio locale più piccola per lanciare i multiplex e concordare un contratto iniziale con Connect FM fino al 31 dicembre 2017, con l'idea che Connect avrebbe potuto crescere nel complesso pubblico tramite DAB o che una percentuale significativa del suo pubblico sarebbe migrata al DAB dall’ FM. Attualmente solo 6.000 dei suoi 51.000 ascoltatori settimanali si sintonizzano via DAB (fonte: RAJAR 2017 Q3). In occasione del rinnovo del contratto, Arqiva ha proposto un sostanziale aumento del costo della trasmissione DAB su entrambi i suoi multiplex che avrebbe reso la stazione economicamente non redditizia. Nonostante gli sforzi da parte di Connect FM di offrire una soluzione di pricing sostenibile la posizione di Arqiva non è cambiata. Per garantire l’esistenza di Connect FM, è con profondo dispiacere che abbiamo dovuto ritirare i servizi dai multiplex DAB a partire dal 1° gennaio 2018".

Mark Jeeves, direttore operativo di Connect FM, ha dichiarato a riguardo: "Siamo estremamente delusi dal fatto che i nostri ascoltatori debbano rimuovere la stazione Connect FM dal DAB a Northampton e Peterborough e con così breve preavviso. Riteniamo che Connect FM abbia contribuito in modo significativo al lancio e alla promozione del DAB in quest'area e che Arqiva sia stata premiata per i nostri sforzi con un enorme aumento del prezzo di trasmissione. Non penso che quest’ azione di Arqiva mandi un buon messaggio alle radio più piccole e dimostri chiaramente la potenza dei prezzi dei proprietari multiplex rispetto agli operatori di licenze radio e la loro volontà di mettere profitto sul servizio. Devo anche aggiungere che questo spegnimento è il più veloce che abbia mai visto da parte di Arqiva. Una delle nostre postazioni analogiche ha aspettato il miglioramento del trasmettitore per oltre un anno. Se solo Arqiva fosse così veloce nel migliorare i segnali per gli ascoltatori, così come a spegnerli."
 
In risposta, Arqiva ha dichiarato a RadioToday: "Siamo sempre delusi quando un’emittente esce dal digitale, generalmente quando un contratto giunge alla sua scadenza e non c'è un rinnovo. Non possiamo commentare ulteriormente dettagli riservati del contratto e dei negoziati di rinnovo. Come sempre, lavoriamo sodo per trattare equamente tutti i nostri clienti".

Che Connect FM sia l’apripista per altre emittenti locali inglesi?

Articolo a cura di Stefano Tumiati