La storia di Radio Valle Camonica diventa un libro

Libri sulla Radio

La storia di Radio Valle Camonica diventa un libro

La storia della prima radio pirata italiana diventa un libro.

Si tratta di Radio Valle Camonica, nata nel 1974, due anni prima di tutte le altre radio libere. Il libro s'intitola "All'Aradio Valle Camonica", espressione usata dagli ascoltatori quando facevano le prime richieste musicali. Tanta la gente partecipe alla presentazione ufficiale del libro, tenutasi nell'auditorium Mazzoli a Boario.

A scrivere la storia della radio lombarda è stato il fondatore e direttore Mauro Fiora. Insieme a lui, hanno partecipato Giancarlo Maculotti, Antonio Martinelli e Giannino Boticchio, ossia storici, ricercatori e giornalisti. Ognuno di loro ha commentato e raccontato le loro storie con l'emittente e con il direttore, presente senza pause dal 1974.

Nel libro composto da poco più di 100 pagine, l'autore ha descritto gli inizi spericolati ed avventurosi, della sua esperienza e del mondo attraverso la radio. Inoltre, Fiora ha ricordato Stefano Baj ormai scomparso, ma anche Mauro Donini e Marzio Giussani. 

L'avventura di Radio Valle Camonica cominciò in un furgoncino e poi in una casetta di Ossimo Superiore. Successivamente, la sede si spostò nella mansarda di una villa a Cividate e dal 1975 nella sede finalmente stabile di via Costantino a Boario. In chiusura dello scritto, Fiora ha ricnosciuto e apprezzao le testimonianze di simpatia degli ascoltatori, scrivendo: "L’affetto dei tantissimi ascoltatori, la loro assidua presenza, rappresenta il nostro migliore premio quotidiano".

Venerdì 8 febbraio si terrà un'altra presentazione a Piancogno, in Viale Roma 7 di Cogno, alle 20.30. Una serata organizzata dalla Biblioteca Comunale di Piancogno in collaborazione con Radio Valle Camonica. L'ingresso è libero e gratuito.

Articolo a cura di Francesco Pinardi

 

Corsi di Radio

Sogni di lavorare in Radio e non sai da dove cominciare?
Scegli uno dei Corsi di Radiospeaker.it!

Fill out my online form.