Sara Ventura, la nuova voce di Radio LatteMiele si racconta su Radispeaker.it

Interviste

Sara Ventura, la nuova voce di Radio LatteMiele si racconta su Radispeaker.it

In un periodo in cui sono diversi i cambiamenti che stanno avvenendo in seno a svariate emittenti radiofoniche, a pochi giorni dall'inizio del nuovo anno, Radiospeaker.it ha incontrato una delle voci del panorama della radiofonia  anch'essa protagonista di un ingresso che ha interessato la sua carriera nel mondo dell'FM. Stiamo parlando di Sara Ventura che, dopo 14 anni ad RTL 102.5, fa il suo arrivo a Radio LatteMiele, in onda tutti i giorni, dal lunedì al venerdì, alle 16,00, nel programma dal titolo #lattemiele.

Ed è proprio lei, nella nostra intervista, a descriverci il contenuto del suo format, ma non solo. Infatti, dalle sue parole, traspare tanta passione per il media che continua a nutrire, a distanza di anni dalle prime conduzioni, comprese quelle televisive che l'hanno vista esordire al fianco di personaggi particolarmente noti del piccolo schermo. 

Un percorso professionale ricco di incontri per una delle voci più simpatiche e piene di personalità.

Ecco le sue parole!

1) Come ti sei sentita con l'arrivo a Radio LatteMiele?

Mi sono sentita in famiglia. Da piccola ho ascoltato Radio LatteMiele, considerando anche l'origine emiliana dei miei genitori. Nella zona di Bologna, Radio LatteMiele la faceva da padrona. Insomma, un ritorno alle origini.

2) Descrivici il programma che conduci ogni giorno.

Il programma è frutto di una mia idea. Si chiama #LatteMiele. Si basa su una ricerca dei principali fatti della giornata, ovvero i trend topic dettati dai vari social-network.

3)Considerando la tua presenza anche in telelevisione, qual è il media, tra radio e tv, che maggiormente prediligi?

Amo comunicare. La comunicazione è alla base della mia anima. Qualsiasi cosa mi permetta di comunicare al meglio me stessa, che sia radio o tv, mi piace. Ma la radio è più affine a ciò che sono. La radio è nel mio cuore. 

4) Secondo te, quanto è cambiata la radio oggi con l'influenza proprio della televisione? A tal proposito, cosa suggeriresti a coloro che intendono trasmettere in FM?

Di fare tanta pratica, magari partendo dalle radio più piccole, senza puntare subito a quelle più grandi. Ho iniziato tanti anni fa, facendo televisione al fianco di Biscardi e collaborando con una radio piccola milanese, Sei Milano, che mi permetteva di fare la cronista, quindi raccontare ai milanesi cosa accadeva nella loro città. Un'occasione, questa, per velocizzare la mia conduzione. Poi sono approdata a Radio Italia Network, insieme a Teo Mammuccari e Giancarlo Ricci. Un'esperienza eccezionale, essendo stato il mio primo approccio all'FM. Poi, dopo un periodo di pausa dalla radio, sono giunta ad RTL 102.5, dove sono stata per 14 anni, in cui ho "masticato" meglio l'argomento.

Cosa ne pensi di Radiospeaker.it?

Lo seguo sempre. Siete molto attenti al mondo della radio. Per me è veramente un piacere essere sul vostro portale.

Articolo a cura di Maurizio Schettino

 

Corsi di Radio

Sogni di lavorare in Radio e non sai da dove cominciare?
Scegli uno dei Corsi di Radiospeaker.it!

Fill out my online form.