Web Radio: Radio Sonora compie 10 anni di trasmissioni

Radio News

Web Radio: Radio Sonora compie 10 anni di trasmissioni

Sono giorni di festa a Radio Sonora, che proprio ieri, 12 novembre, ha celebrato 10 anni di trasmissioni. Nata nel 2008 dall'Unione dei Comuni della Bassa Romagna e le sue politiche giovanili, ha come obbiettivo l'aggregazione giovanile per aiutare i ragazzi a credere nei propri sogni, allenare e migliorare i propri talenti e passioni. 

La web radio ha collezionato ben 20.000 podcast in soli 9 anni di streaming 24 ore su 24. Ha anche svolto diversi corsi nelle scuole per 6 anni, ossia dei percorsi formativi denominati Stay Tuned, che coinvolgono sempre più ragazzi e favoriscono il ricambio generazionale. Negli anni ha costruito una rete di oltre 150 collaboratori giovanissimi tra i 15 e 30 anni, circa 60 programmi e oltre 10.000 utenti unici mensili in streaming. 

In occasione del decimo anniversario dalla fondazione, comincerà anche la nuova stagione radiofonica.

Tra le iniziative organizzate da Radio Sonora ci sono la produzione di eventi di rilevanza regionale e nazionale come i concerti nelle aziende di Ingranaggi Festival, la formazione imprenditoriale di Eroi d'impresa e il meetup delle web radio regionali Sonora Radio Fest con ospiti del mondo della radio e della televisione.

Radio Sonora viene gestita dall'Associazione Social Club, mentre la direzione artistica è curata da Gianni Gozzoli. La sede principale della radio è a Bagnacavallo, ma attraverso una rete di contatti e postazioni mobili si muove in tutti i Comuni dell'Unione.

Nel 2016 al Web Radio Festival vinse il premio come “Miglior podcast” con il programma radiofonico "Zen.zero", ideato e condotto da Gianni Gozzoli e Borguez. Al Festival, Radio Sonora venne selezionata tra le dieci migliori web radio italiane.

Inoltre, la webradio ha da poco rinnovato il suo sito web con una parte nuova per l'ascolto in streaming. 

Riccardo Francone, il sindaco referente delle Politiche giovanili dell'Unione dei Comuni della Bassa Romagna, ha spiegato: "Ci si è interrogati se fosse possibile utilizzare un solo strumento, quello radiofonico appunto, sia come catalizzatore di giovani, che per proporre nuovi contenuti che fossero allo stesso tempo formativi e di intrattenimento. La risposta è stata positiva ed è arrivata a gran voce da più di un centinaio di ragazzi che hanno accolto questa chiamata collettiva, creando il proprio programma e moltiplicandosi nel corso delle stagioni radiofoniche. È merito loro se il progetto di Radio Sonora si è consolidato nel tempo ed è riuscito a svilupparsi sotto varie forme, la comunicazione, gli eventi, i progetti europei e la creazione di una rete di realtà che come Radio Sonora lavorano per le politiche giovanili e la cultura".

Articolo a cura di Francesco Pinardi

Corsi di Radio

Sogni di lavorare in Radio e non sai da dove cominciare?
Scegli uno dei Corsi di Radiospeaker.it!

Fill out my online form.