Il 5G è il futuro della Radio?

Radio News

Il 5G è il futuro della Radio?

Se c'è qualcosa di cui si è parlato molto nell'ultimo anno o insomma nell’ultimo periodo, è il 5G.

Si tratta della nuova tecnologia per la banda larga mobile.

Il 5G è interessante per le grandi emittenti pubbliche perché penso che sia l'unica piattaforma in grado di fornire tutto ciò che viene prodotto in radio, in TV e online, sia dal vivo che on demand. Quindi, per un'emittente di servizio pubblico è molto importante sperimentare.

Ma quali sono i vantaggi del 5G?

Fondamentalmente è una connessione Internet veloce che può sostituire 3G e 4G per i telefoni cellulari, ma ha una capacità molto più elevata e potrebbe, potenzialmente, sostituire anche le connessioni a banda larga usate in casa.

Inoltre ha qualcosa che potrebbe essere utile per le emittenti: 5G Broadcast. Questo sistema può essere molto utile se hai migliaia di persone che ascoltano la tua radio in diretta online, ciò significa di solito un migliaio di connessioni al tuo server di streaming e un migliaio di set di dati audio inviati su Internet.

5G Broadcast concentra tutto in una sola cosa: utilizza la tecnologia di trasmissione per trasmettere il tuo segnale direttamente al tuo pubblico. Ciò lo rende più resistente e migliore per la rete.

Anche il 4G in realtà lo fa. La differenza con il 5G è che la trasmissione 5G condivisa può essere gestita dall'emittente, piuttosto che da ciascun operatore di rete: a differenza di ora, la trasmissione 5G non ha bisogno di una scheda SIM e i clienti di telefonia mobile possono connettersi ad essa.

Inoltre funziona per la radio e per la TV.

Ci sono stati anche test per spostare automaticamente le persone da un normale flusso Internet a un flusso di trasmissione 5G. Ad esempio, se ipoteticamente una partita di calcio si fa interessante e tutti vogliono guardarla, la rete potrebbe passare automaticamente da un normale flusso di Internet a 5G Broadcast, per un'esperienza migliore.

Potrebbe teoricamente sostituire una rete di trasmettitori radio o TV. Potrebbe sostituire le trasmissioni TV via satellite o le reti via cavo.

Quindi, dal punto di vista tecnologico, è piuttosto interessante per le grandi emittenti.

Tuttavia lo spettro è già stato venduto alle società mobili e vorrebbero far pagare le emittenti per l'accesso ad esso. Se 5G Broadcast utilizzasse solo il 10% dello spettro disponibile, allora questo sarebbe effettivamente il 10% del reddito delle società mobili che deve essere trasferito alle emittenti come costi oltre i costi di installazione delle decine di migliaia di stazioni base per far funzionare tutto questo.

5G Broadcast non è però integrato nei telefoni 5G come standard. Quindi gli operatori di telefonia mobile dovrebbero convincere i produttori di telefoni a farlo.

La loro struttura di ricarica si basa sull'utilizzo dei dati, quindi è difficile capire perché vorrebbero inserire qualcosa nei telefoni cellulari che riduca la quantità di denaro che possono guadagnare dalla vendita dei dati.

L'anticipo offerto da 5G Broadcast è limitato alla trasmissione in diretta. Non offre nulla in più per on-demand oltre a una connessione con capacità maggiore.

Quindi il 5G è il futuro?

Dal punto di vista tecnologico, è chiaramente interessante. Ma nel mondo reale, mi sembra che ci siano molte domande a cui non abbiamo ancora risposta.

Le emittenti hanno già un ottimo modo per raggiungere il pubblico tramite Internet, FM o DAB+ e diversamente dal 5G, il nostro uso della normale connessione a Internet pubblica offre già vantaggi per tutti, qualunque sia la tecnologia usata.

Quindi il mio suggerimento è di continuare ad andare verso il 5G, ma concentrandosi sulla nostra infrastruttura di trasmissione esistente.

L’FM funziona ancora alla grande e il DAB+ offre un futuro molto interessante.

Articolo a cura di James Cridland

Corsi di Radio

Sogni di lavorare in Radio e non sai da dove cominciare?
Scegli uno dei Corsi di Radiospeaker.it!

Fill out my online form.