Australia, le radio non trasmettono le canzoni che parlano del fuoco

Radio News

Australia, le radio non trasmettono le canzoni che parlano del fuoco

"Per rispetto verso la devastazione che ha colpito una grande parte della nostra comunità, abbiamo rimosso qualsiasi canzone che potrebbe essere considerata insensibile o di cattivo gusto su entrambe le reti Hit e Triple M a livello nazionale", con queste parole, il direttore di una delle più importanti radio australiane ha espresso la decisione di eliminare dalla playlist della sua radio i brani che fanno riferimento al fuoco, sulla base di ciò che sta avvenendo nel Nuovo Galles del Sud.

Infatti, tanti sono i roghi che stanno interessando l'intero territorio. Per questo, le radio della nazione hanno deciso di bandire le canzoni sul fuoco. Non vengono trasmessi brani come: "Fire Meet Gasoline" di Sia, "Flame Trees" dei Cold Chisel, "We didn't Start The Fire" di Billy Joel, "Beds are Burning" dei Midnight Oil, ""Sex On Fire" dei Kings Of Leon e "Ring on Fire" di Johnny Cash.

Una decisione finalizzata al rispetto nei confronti degli ascoltatori data la situazione particolarmente difficile per il territorio australiano. Infatti, la volontà di eliminare dalla programmazione musicale questi brani risponde proprio a tale scopo, pur essendo pezzi magari maggiormente preferiti dalle persone.

Una scelta che, nel panorama internazionale, si ripete e fa riecheggiare i momenti vissuti dopo l'11 settembre 2001, quando, anche in tal caso, gli Stati Uniti proibirono la trasmissione di canzoni, considerate delicate, per quel periodo storico.

In ogni caso, nel rispetto della scelta optata da parte della radiofonia australiana, rivolgiamo alle popolazioni la nostra sentita vicinanza in questi momenti difficili che l'intera comunità sta vivendo.

Articolo a cura di Maurizio Schettino

 

Photo Credit: www.dailymail.co.uk