OBS: le Dirette Video non sono mai state cosi facili

Radio News

OBS: le Dirette Video non sono mai state cosi facili

La nuova frontiera della radio da ormai qualche anno è poterla “vedere” in TV, sul web o addirittura in diretta Facebook. Ma è davvero così facile creare la radiovisione della propria emittente?

Ormai non da molto tempo tutti, ma davvero tutti, possiamo trasmettere in diretta sui social network attraverso uno smartphone che abbia una connessione ad internet; ma con un paio di webcam, un software gratuito per pc e con qualche accortezza è possibile trasmettere in diretta sul web come le più grandi emittenti radiofoniche che ormai ci hanno svelato i volti dei propri speaker diffondendo le proprie trasmissioni anche in video.

Ma cosa serve nel particolare per creare la web tv della vostra radio in poche mosse?

Avrete bisogno di un sito web dove trasmettere (basta anche la pagina Facebook o il canale YouTube della vostra radio), un pc mediamente performante con un paio di webcam usb da pochi euro collegate ad esso, ed infine non potrà mancare un software per gestire la regia video e per creare lo streaming stesso. Di software di questo tipo ce ne sono tanti, in molti casi anche gratuiti, ma per facilità parleremo di OBS, software sempre più diffuso, disponibile per piattaforme Windows o Mac, tra i più semplici del settore oltre che gratuito.

Dopo aver scaricato OBS sul vostro pc, vi renderete conto dall’interfaccia principale che è facilissimo creare quante scene vorrete inserendo in ognuna di esse separate sorgenti video quali le vostre webcam, la schermata del vostro pc o di un singolo programma in esecuzione, scritte, loghi, altre scene create in precedenza e qualunque altra cosa vi possa venire in mente, gestendo il tutto nella finestra di sinistra (la cosiddetta preview) come in un editor di immagini, ridimensionando e spostando a vostro piacimento ognuno degli elementi citati. Preparata la vostra scena, potrete mandarla in onda con un semplice cut o con transizioni regolabili.

Per quanto riguarda l’audio è molto semplice scegliere dalle impostazioni generali quale dovrà essere la scheda audio di cattura alla quale di norma andrebbe collegata una copia del master audio di quello che è in onda in radio o, per rendere l’ascoltatore partecipe anche nei fuori onda come usano fare alcuni network, creare una seconda regia audio esclusivamente dedicata alla diretta video alla quale andrebbe collegata una copia di ogni singolo canale per poter fare un mix diverso, ad esempio lasciando i microfoni aperti nei fuori onda durante la musica o la pubblicità. Fate molta attenzione in questo caso al fatto che non sarete mai davvero fuori onda.

Una volta appreso come funziona la schermata principale, non resta che inserire nelle impostazioni di stream le coordinate richieste per poter trasmettere sulla piattaforma scelta, cliccare su “Avvia trasmissione” ed il gioco è fatto.

In realtà ci sono tanti altri modi per poter creare il proprio streaming video abbinato ad un canale radio; noi vi abbiamo spiegato in breve senza entrare troppo nei particolari, il modo probabilmente più semplice, veloce e accessibile a tutti.

E voi quale software conoscete per creare il canale video della vostra radio?

Articolo a cura di Adriano Matteo