Radio 24: Sanzione disciplinare per Cruciani?

Radio News

Radio 24: Sanzione disciplinare per Cruciani?

Si parla nuovamente di lui. E questa volta l’episodio non lascia nessuno inosservato, neppure il direttore di Radio24, Roberto Napoletano. Al centro dell’imbarazzante vicenda, il noto giornalista dell’emittente del “Gruppo del Sole24 ore”, Giuseppe Cruciani. Secondo il portale Economiaweb.it, pare, infatti, che il conduttore de “La Zanzara”, nella puntata dello scorso 19 febbraio sia stato lo “spettatore” di un “siparietto hot” andato in scena negli studi della diretta, nel corso della pubblicità. Ospite della puntata, non nuova alla trasmissione di Cruciani, la trans Efe Bal che proprio nel corso del “break”, ignara di essere vista, è stata colta in flagrante dalle telecamere che permettono la visione del programma via streaming.

Dal video e dalle foto che circolano in rete, sembra proprio che Efe Bal , senza alcuna preoccupazione, abbia abbassato e alzato il suo vestito, in una sorta di “streaptease”, che ha reso ben visibili le proprie parti intime, non solo all’irriverente Cruciani, ma anche a buona parte degli ascoltatori o in questo caso “web spettatori”, che forse ad un certo punto, hanno pensato di essere collegati su un sito completamente diverso da quello dell’emittente.

Uno “show” disarmante che si è protratto anche nel corso della diretta, in cui la trans, senza ritegno, rivendicava la regolarizzazione della prostituzione. Una situazione, a quanto pare, non isolata per il giornalista. Infatti, l’episodio in questione, si lega ad altri incredibili e gravi vicende, avvenute, diversi mesi fa, in cui ad essere protagonista vi è stata sempre la coppia Cruciani-Bal.

GUARDA IL VIDEO HOT DI EFE BAL A LA ZANZARA


Ma questo nuovo e recente accadimento ha fatto particolarmente storcere il naso ai vertici di Radio 24, i quali stanno decidendo i provvedimenti da adottare nei confronti di Cruciani. Una vicenda su cui sarebbe ovviamente opportuno far maggiore chiarezza, anche se dal video pubblicato in rete,tutto sembra particolarmente evidente e fin troppo esplicito, tanto da influenzare l’immagine dell’emittente stessa.

Non è bello “sporcare” la radio con atti del genere, resta un po’ di indignazione e amarezza nel vedere certe scene che potrebbero appartenere ad un altro contesto, magari filmico, eppure noi, umili ascoltatori, volenterosi di conoscere fatti ed opinioni di spiccata attualità, siamo a costretti a “digerire” cose che sono completamente estranee al mondo dell’informazione, quella seria e professionale.

Nell’attesa che tutto possa trovare una concreta risoluzione, confidiamo, come sempre, nel lavoro svolto dall’intero staff di Radio 24.

Articolo a cura di Maurizio Schettino