Fiorello: Preferisco la Radio alla Tv

Radio News

Fiorello: Preferisco la Radio alla Tv

Conduttore televisivo, doppiatore, cantante, showman, imitatore, conduttore radiofonico e chi più ne ha più ne metta: Rosario Fiorello è sicuramente un artista poliedrico e sempre capace di reinventarsi, di farsi amare per talento e simpatia. Ma se è vero che “il primo amore non si scorda mai”, non va dimenticato che gli inizi della sua carriera appartengono al mondo della radio: erano i primi anni ’90 quando dai microfoni di Radio Deejay il giovane Fiorello iniziava la conduzione di Viva Radio Deejay, trasmessa da Milano in inverno e da Riccione in estate.

Forse è per questo che, in una sorta di ritorno alle origini e di richiamo della prima antica passione, Fiorello ha poi ripreso a dedicarsi al mondo radiofonico, mai del tutto abbandonato. E i successi sono stati strabilianti, come quelli delle esperienze in televisione, distribuite tra Rai e Mediaset (Karaoke, Festivalbar, Fiorello show, Buona domenica, Matricole, Superboll, Stasera pago io…).

Dal 2001 al 2008 il conduttore si è dedicato, insieme a Marco Baldini, alla trasmissione Viva Radio2, seguita dalla versione estiva Viva Sdraio 2, poi Edicola Fiore e infine, ultima creatura venuta fuori dalle menti geniali dei due, Fuori Programma. Lo show, che si avvale  di Francesco Bozzi, Pigi Montebelli e Federico Taddia per la parte autoriale e di Marco Lolli per la regia, va in onda alle 8,30 dal lunedì al venerdì, con repliche alle 13,30 e un “best” della settimana nel weekend; Fuori Programma ha segnato il passaggio di Fiorello e Baldini a Radio 1, lo scorso 15 maggio.

Anche questo show è stato un successo e certo, c’era da aspettarselo, visti i protagonisti: una coppia amata e collaudata, due esperti di conduzione e varietà radiofonica, dalle grandi doti comunicative e dalla grande capacità di intrattenimento. Proprio per questo sarebbe stato forse più facile proseguire sulla scia di Viva Radio2; invece Fiorello e il suo amico e collega hanno azzardato, hanno osato con qualcosa di nuovo, di diverso, sia per formula che per personaggi che per la stessa radio ospitante.
Un rinnovamento che li ha premiati e che si è basato su una sperimentazione continua,un work in progress in ogni puntata, la cui novità stava nel suo apporto multimediale (web, smartphone, tv, pc).

E proprio questo il conduttore ha dichiarato di apprezzare particolarmente, della radio:il fatto che si possa sperimentare di più. Per questo non ha in programma un ritorno in televisione, che pure gli ha regalato tante soddisfazioni, ma pensa di puntare solo su radio e web: proprio in Internet era iniziata l’avventura di Edicola Fiore, su Twitter e poi Youtube, per poi passare a Radio2.

Ora “Fuori Programma” si prepara a vestirsi d’estate, con una nuova versione che andrà in onda dal 4 al 26 agosto sotto forma di “Il meglio di”, per poi riprendere regolarmente a ottobre.

Articolo a cura di Giusy Dente

Fonte: ansa.it