Perseverante e tenace, Francesco De Angelis si racconta

Radio News

Perseverante e tenace, Francesco De Angelis si racconta

Dopo tanto girovagare, se un continui a cercare nei posti giusti, la tanto sospirata chiamata arriva. E’ stato il trillo di Radio Bella & Monella ad aver rimesso in discussione Francesco De Angelis, veneziano di residenza, pugliese di sangue.

Amante dello sport, della cucina e dei viaggi, De Angelis, da bravo, come tutti gli appassionati del mestiere, si definisce “pazzo” per il lavoro che svolge. Speaker e tecnico di post produzione, da circa cinque anni, ha girato l’Italia per inseguire il suo sogno. Tant’è che alcuni influenti radiofonici romani avrebbero tenuto a battesimo De Angelis: Max Poli e Roby Rossini.

Tenace, guarda sempre a solo avanti, senza perdere tempo col passato, si definisce felice e fortunato del risultato ottenuto: “Sono entrato in un Network, ed essendo una tra le radio che seguivo e per cui sognavo di lavorare, non potevo desiderare di meglio. L’ambiente è fantastico - aggiunge - i colleghi sono stati sin dal primo giorno gentili e disponibilissimi, mi hanno aiutato ad entrare nell’organico da subito.”

De Angelis, nell’infinita forza che sprigiona, anche data dalla giovane età, dice di essere fedele ascoltatore di Radio 105 e di concepire la radio come mezzo di comunicazione di intrattenimento. “Non mi piace la conduzione istituzionale. Per me la radio è divertimento e passione, ed è quello che secondo me cerca l’ascoltatore medio”, aggiunge il tecnico veneziano.

Attento lettore di Radiospeaker.it, come molti altri radiofonici, ritiene sia la perseveranza a portarci verso i risultati sperati.

“Se avete talento prima o poi qualcuno lo noterà”, si congeda così.
Buona radio da tutta la redazione.

 

 

Articolo a cura di Annalisa Colavito