Radio Cuore: rischio chiusura

Radio News

Radio Cuore: rischio chiusura

Ormai è all’ordine del giorno la situazione economica che attanaglia l’intera nazione, lo sanno benissimo i lavoratori e le aziende, magari quelle storiche, che oggi purtroppo non riescono a garantire un futuro roseo ai tanti dipendenti che  attendono risposte in merito alla propria posizione occupazionale.

E’ un periodo davvero difficile, dove anche la pura passione deve scontrarsi con una situazione contingente da cui sembra sempre più difficile uscirne. E anche il mondo della radiofonia non è esente da tale discorso.

A vivere le conseguenze di tale malessere generale, diverse società, come nel caso di Publiaudio Srl, proprietaria delle frequenze di Radio Cuore, è la storica emittente della provincia di Pisa che, nei giorni scorsi, ha presentato in Tribunale la domanda di concordato in bianco. Alla base, come si diceva, le difficoltà derivanti dalle entrate pubblicitarie, davvero scarse ma che, come afferma lo stesso legale della società, l’Avv. Simone Giugni, non frenano l’operato dell’impresa stessa, la quale continua il suo lavoro con altre aziende di servizi, grazie ad un intenso rapporto di collaborazione.

Insomma, come succede spesso in questi casi, resta la passione, quale “ancora di salvezza” per far fronte a difficoltà oggettive, verso le quali si cerca di ovviare con l’aiuto di tutti, ben coscienti dei rischi e delle relative conseguenze a cui si potrebbe giungere.

L’intero staff di Radio Cuore lo sa benissimo, per questo prova a reggersi, a continuare quel percorso partito tantissimi anni fa, in cui proprio la voglia di comunicare, di trasmettere messaggi importanti, era predominante rispetto ad un guadagno sicuro e vantaggioso.
Ma i tempi cambiano, si evolvono, un pò come la tecnologia e le esigenze risultano differenti rispetto al passato, incluse le difficoltà che, aumentando, risultano difficilmente gestibili, soprattutto quando a farla da padrone è l’aspetto economico, con la speranza che quest’ultimo possa essere garantito a tutti i dipendenti dell’emittente.

Noi di Radiospeaker.it ci auguriamo che la lunga storia di Radio Cuore possa continuare, rischiarandosi  con notizie positive che possano dare maggiore vigore alla radio " delle grandi emozioni italiane"!

Articolo a cura di Mauzio Schettino