Mauro e Andrea dall'8 gennaio '14 nella notte di Radio Deejay

Radio News

Mauro e Andrea dall'8 gennaio '14 nella notte di Radio Deejay

Di solito la “stagione” radiofonica va, a seconda del Network in questione, da Settembre a Giugno/Luglio dell’anno seguente. Ma non è una novità che radio Deejay, durante le feste, vari non poco il suo palinsesto, magari cogliendo l’occasione delle festività per preparare l’anno nuovo con qualche novità.

Così, per esempio, troveremo in onda durante le feste Platinette dalle 7.00 alle 10.00 di mattina, che poi cederà il posto a Federico e Marisa (che sostituiranno Linus e Nicola) dalle 10.00 alle 12.00. Ma in questo palinsesto ci sarà spazio anche per qualche novità. Per esempio, dalle 20.00 alle 21.00, inizierà il nuovo programma di Frank dal titolo “Deejay on the road”, che avrà come tema quello del viaggio, insieme a tanti ospiti che parteciperanno alla trasmissione.

Se però vogliamo parlare di novità, sempre per quanto riguarda radio Deejay, possiamo dire che forse quella più rilevante e significativa ci sarà a partire dall’8 Gennaio 2014. A darne notizia sono stati proprio gli speaker che condurranno un programma in notturna, vale a dire Mauro e Andrea dalla loro pagina Fb. E’ probabile, come si evince anche da qualche commento proprio su questo social network, che tale scelta da parte dell’emittente non sia affatto casuale. “Beh di notte c'è un sacco di gente che ascolta la radio come compagnia, chi viaggia in auto o chi la usa per restare sveglio sul lavoro. A Deejay mancava. Su RTL sono in onda 24/7 live e i risultati si vedono”. Allo stesso tempo è possibile che in via Massena qualcuno abbia pensato di dare una continuazione al fortunato programma di Gianluca e Nicola Vitello (Deenotte) in onda in tarda serata. In effetti anche io mi sono più volte dispiaciuto per la fine della diretta all’1 di notte su questa radio, che a mio avviso ha tutte le potenzialità per fare molto bene anche in fascia notturna.

A qualche scettico, che domanda loro tramite Facebook, se non siano dispiaciuti per l’orario, i due conduttori rispondono così: “Professionalmente è un'occasione che non potevamo lasciarci sfuggire”.

E chi sarebbe disposto a lasciarsi sfuggire un’occasione del genere, domando io? Nessuno ovviamente! Ricordiamo che Mauro e Andrea sono entrati a far parte della squadra di Radio Deejay in seguito al “concorso” lanciato dalla radio e da Linus “Un giorno da deejay” solo alcuni anni fa. Dopo aver condotto programmi nel corso del weekend, sembra finalmente arrivata la loro grande occasione. Perché si sa, andare in onda durante la settimana è tutta un’altra cosa, farlo su una delle radio con maggior seguito in Italia lo è ancora di più. Certo, l’orario non è quello di massimo ascolto come potrebbe essere la fascia dalle 10 alle 12 di mattina, però alzi la mano chi di voi non ha mai sognato di condurre un programma durante le ore notturne e soprattutto, alzi la mano chi non lo farebbe per guadagnarsi un posto “da titolare” nel palinsesto di una radio così importante.

Certamente un programma radiofonico notturno ha, almeno a mio parere, un’aura magica e molto molto speciale. La musica e i film certamente contribuiscono a rafforzare questa idea. Mi vengono in mente alcune scene del celebre film di Luciano Ligabue “Radiofreccia” http://www.youtube.com/watch?v=GR-AH-KUQl4, oppure le strofe di una canzone (“Gente della notte”) scritta da un cantante (Jovanotti) che proprio a Deejay incominciò la sua carriera: “…e leggere il giornale prima di tutti, sapere in anteprima tutti i fatti belli e brutti,  di notte le parole scorrono più lente però è molto più facile parlare con la gente, conoscere le storie, ognuna originale, sapere che nel mondo nessuno è normale..”.

Ci piacerebbe sapere allora, da ciascuno di voi, quale è l’orario in cui vi piacerebbe maggiormente condurre un programma radiofonico e perché. Sareste affascinati dalla possibilità di andare in onda la notte, conducete già dei programmi in tarda serata? Quali sono i vantaggi e gli svantaggi che a vostro avviso ci potrebbero essere? Dopo avervi chiesto queste domande, ci sembra doveroso fare un grosso in bocca al lupo a Mauro e Andrea per la loro nuova avventura!

Articolo a cura di Mattia Savioni