Radio2: un omaggio a Enzo Jannacci con “Ho visto un re, Enzo Jannacci”

Radio News

Radio2: un omaggio a Enzo Jannacci con “Ho visto un re, Enzo Jannacci”

Un omaggio ad un artista controcorrente. È partito ieri “Ho visto un re, Enzo Jannacci”, il nuovo programma di Radio2 dedicato alla vita e alla carriera del musicista e cantautore milanese che andrà in onda fino al 10 febbraio, dalle 19:50 alle 20:00.

Nessun problema per chi non avesse la possibilità di gustarselo in diretta; sul sito radio2.rai.it. sarà possibile scaricarlo, gratuitamente, in podcast.

Ideato e condotto da John Vignola, con la collaborazione di Gerardo Panno e Lorenzo Lucidi, “Ho visto un re, Enzo Jannacci” si propone di regalare stralci di vita, aneddoti, monologhi stralunati, brani quali “Vengo anch’io. No tu no”, “Ci vuole orecchio” e vecchi cavalli di battaglia in dialetto milanese come “El purtava i scarp del tennis”dell’artista milanese.

In altre parole, John Vignola intende tracciare il profilo umano e artistico di Jannacci. Un uomo semplice e stravagante al tempo stesso, generoso e poco attratto dalla vita mondana. Un medico prima di diventare un artista versatile: cantante, jazzista, attore e comico. Ebbene sì, Jannacci è tutto questo ed ha portato una ventata di freschezza nel panorama artistico italiano insieme ai suoi amici Giorgio Gaber, Dario Fo, Cochi e Renato, Beppe Viola, Paolo Rossi e Adriano Celentano.

Un personaggio che ha attraversato mezzo secolo di storia: dal rock ‘n’ roll degli anni ‘50 al cabaret degli anni ‘60, dalla canzone d’autore alla musica libera dei decenni successivi e si è distinto per quell’umorismo, spesso, intaccato dalla malinconia.

Allora, che ne dite? Vale la pena sintonizzarsi sulle frequenze di Radio2 per saperne di più su Enzo Jannacci? Presumo che per voi, fan dell’artista, la risposta sia scontata. Quale occasione migliore per ascoltare aneddoti, ricordi e brani indimenticabili scaricabili, oltretutto, in podcast sul sito dell’emittente Rai?

Poi, chi può dirlo, anche i non fan potrebbero essere interessati al programma. Succede spesso che a qualcuno venga in mente di scoprire un “nuovo” artista. Buon ascolto a tutti!!

Articolo a cura di Sofia Napoletano