La voce dei giovani talenti del Sud su Spreaker

Radio News

La voce dei giovani talenti del Sud su Spreaker

“C’è un sud in movimento e con Start Me Up lo racconto in Radio. Già infatti da un anno produco una striscia settimanale che cerca di mettere in risalto i progetti e le storie di chi scommette sulla propria idea e la porta avanti. Ho scelto la radio perché l’ho sempre reputato il mezzo a me più congeniale ed è quello che permette di creare connessioni con più facilità. Sono di Messina, ma non ho mai immaginato un programma incentrato solo sulla mia città. Sin dall’inizio l’intento era quello di raccontare quello che succede da Roma in giù, cercando di fare rete con le altre città del Sud Italia. Se fino a un anno fa, conducevo il programma in una radio locale messinese, dallo scorso novembre posso contare sul supporto di Spreaker e Keedra, che mi danno una mano a essere presente con un podcast on-line ogni settimana.”( Blog di Fabio Bruno- restoalsud.it)

Sfogliando quotidianamente il web, quasi fosse un giornale tascabile, mi è capitato di imbattermi da “donna del Sud” nella grande community di restoalsud.it, giovane testata online che si occupa del Sud e del suo rinnovamento e, tra i talenti che spiccano tra le righe, scopro un nuovo blogger della rete: Fabio Bruno.

Fabio, giovane laureato in comunicazione e da sempre appassionato di radio, dopo l’esperienza maturata in una web radio universitaria, ha deciso di fare un salto di qualità, creando circa un anno fa un suo format radiofonico originale che ruota intorno al mondo dell’innovazione, la sua idea è semplicemente “Start Me Up”.

Da un semplice profilo Spreaker in cui ritroviamo Fabio con il suo programma innovativo e il supporto di Radio Messina International si arriva nell’arco di pochi mesi al suo nuovo sito www.radiostartmeup.it che ha ovviamente il sostegno di Spreaker, azienda di servizi e comunicazione web. Una nuova via per lanciarsi nel “sogno” di una vita che sta riscuotendo i primi consensi importanti.

Fabio non è l’unico che sta lanciando buone idee e progetti radiofonici, ma rappresenta  sicuramente un segno positivo di cambiamento nel nostro meridione. Il suo esempio incoraggia i tanti che stanno cercando di crearsi un futuro professionale. Per ora i podcast settimanali del suo programma radio sono ancora pochi, ma le premesse sono ottime e si conta di ritrovarsi con un attivo degno di nota nel giro di qualche mese.

Radiospeaker.it che scommette da sempre sui giovani di talento può solo lanciare un forte “in bocca al lupo!” al giovane Fabio Bruno.

 

Articolo a cura di Nicoletta Zampano