HomeMagazineRadio NewsPiccole Radio locali crescono: arriva il boom in USA

Piccole Radio locali crescono: arriva il boom in USA

La conoscenza della geografia locale è essenziale se state gestendo una piccola stazione radio da 100 watt. Le colline sono cattive, per esempio, come lo sono gli edifici alti. L’acqua salata, però, può aumentare il segnale radio per miglia. 

Per una stazione radio FM a bassa potenza qualsiasi cosa misurabile in miglia è buona. In queste emittenti, che spesso trasmettono da attici o scantinati, trasmettono le voci di quartiere, vicine al territorio e alle storie locali.

Apprendiamo dal New York Times che nell’ultimo anno una nuova ondata di stazioni è arrivata nell’America urbana: a partire dalla città di Miami fino alle Twin Cities in Minnesota, specialmente nel nord-ovest dove sei stazioni comunitarie hanno iniziato a trasmettere a Seattle. Almeno altre quattro hanno iniziato la propria programmazione a Portland. Alcune stanno cercando di diventare bacheche di quartiere, o voci della controcultura o della giustizia sociale. “Alternativa” è la parola che le unisce.

Molte stazioni più grandi, al contrario, vengono programmate lontano dalle città che coprono, con budget aziendali per acquistare trasmettitori che possono quindi aumentare il segnale oltre la propria base di partenza. Le licenze a bassa potenza sono esclusivamente locali, limitate a gruppi senza scopo di lucro che potrebbero avere una causa civica o sono state formate unicamente per passione.

Una stazione a Seattle invita gli ascoltatori a raccontare i loro sogni e fantasie su una segreteria telefonica registrata, poi messi in onda. I residenti di lingua russa a Portland, Oregon, hanno la loro piccola stazione. Ciò che le piccole radio locali creano, secondo gli ascoltatori, è un senso di comunità, un marchio fisico definito dell’esistenza che va solo fino al punto in cui l’emittente può essere ascoltata. Questo è in netto contrasto con il mondo di internet, dei podcast di streaming web che alcuni anni fa sembravano essere propensi a trattare temi territoriali.

Trai i conduttori di queste piccole stazioni potete trovare Bob Knowles a Portland, dopo 25 anni di pesca di halibut in Alaska approdato a KSFL dove propone brani musicali oscuri o dimenticati, Gary Dunn, un giovane di 17 anni del Ballard High di Seattle appassionato di basket, il signor Muhs, insegnante di fisica, e molte altre persone comuni.

La magia della Radio è anche questo.

Articolo a cura di Stefano Tumiati

 

Stefano Tumiati

Stefano Tumiati

Regista Radiofonico, Tecnico Audio, Producer, Montatore Video Leggi i miei articoli

Articoli popolari

Radio Italia presenta il suo nuovo ecosistema digitale

Radio Italia presenta il suo nuovo ecosistema digitale

Ritmo 80 ha una nuova frequenza a Barletta

Ritmo 80 ha una nuova frequenza a Barletta

Articoli recenti

Lorenzo Suraci: Giorgetti stia attento alle trappole anti italiane

Lorenzo Suraci: Giorgetti stia attento alle trappole anti…

Power Hits Estate 2021: ecco il cast da capogiro

Power Hits Estate 2021: ecco il cast da…

Rovazzi day: appuntamento con Radio Italia e Corriere della Sera

Rovazzi day: appuntamento con Radio Italia e Corriere…

Newsletter

Rimani sempre aggiornato sulle novità del Settore Radiofonico.