HomeMagazineRadio NewsDAB: Italia coperta entro la fine del 2017?

DAB: Italia coperta entro la fine del 2017?

Il passaggio dalla tradizionale trasmissione in FM a quella in digitale DAB sta prendendo sempre più piede anche in Italia, ma la strada per arrivare a coprire tutto lo stivale è ancora lunga.

Uno degli ultimi aggiornamenti lo apprendiamo dal sito Key4biz, Oltre ad una migliore qualità del suono, il passaggio al DAB (Digital Audio Broadcasting), nella sua ultima versione DAB +, apre la strada ad importanti migliorie soprattutto per chi ascolta la radio in macchina mentre viaggia.

Tra queste, la più importante è la diffusione di notizie riguardanti il traffico in tempo reale, grazie allo standard TPEG (Traffic Protocol Expert Group), in collaborazione con l’azienda di infomobilità InfoBlu, anche se i navigatori predisposti a questo servizio sono ancora pochi.

Negli ultimi mesi del 2016 il consorzio Eurodab Italia ha ottimizzato la copertura su tutto il territorio italiano, in particolare sui tratti autostradali in Veneto e Friuli (A4 e A27), mentre ha reso continuo l’ascolto sulla A1 e aggiunto nuovi impianti in Valle d’Aosta.

Entro il 2017 ha inoltre previsto la copertura delle regioni Toscana, Sardegna e Piemonte Occidentale, per raggiungere l’85% della popolazione in mobilità e il 60% per ascolto domestico. Si spera inoltre (sempre entro l’anno corrente) che la radio DAB + d’ora in avanti venga inserita come equipaggiamento di serie in tutti i modelli auto.

Nonostante la spinta decisiva data dalla mossa della Norvegia (ora occhi puntati soprattutto su Regno Unito e Germania), nel 2016 l’avanzata della copertura digitale lungo lo stivale aveva già fatto grandi passi avanti, soprattutto in Centro e Nord Italia. Aggiunte all’appello infatti Bassano del Grappa, Vicenza, Padova, Venezia, Pesaro, Urbino e potenziato l’ascolto a Torino, Varese, Siena, Chianti e Alto Adige.

Situazione diversa invece per gran parte del Sud Italia, per cui sono previste delle migliorie sempre entro il 2017. Per il momento è stato potenziato il segnale lungo le autostrade Bari-Napoli e Napoli-Reggio Calabria e nelle città di Foggia, Taranto, Brindisi, Basilicata e Potenza. Entro quest’anno invece Eurodab Italia ha previsto la copertura a Messina, Palermo, Siracusa, Pescara e Ancona.

Ma ad abbracciare la trasmissione in digitale sono anche le stesse radio. Nei giorni scorsi il consorzio Eurodab Italia ha infatti accolto l’emittente nazionale Radio Kiss kiss tra i suoi soci, che si aggiunge a nomi come Radio Deejay, RDS, Radio Capital e Radio 24. Le grandi emittenti nazionali sono giustamente le prime a dare l’esempio.

Articolo a cura di Vittoria Marchi

Radiospeaker.it

Radiospeaker.it

Siamo la Più Grande Radio Community Italiana. Database dei professionisti della radio, delle Emittenti Radiofoniche, Radio news, Corsi di Radio, servizi per le radio e tanto altro. Leggi i miei articoli

Articoli popolari

Radio Padova e le novità nel palinsesto

Radio Padova e le novità nel palinsesto

Le attrezzature per una web radio professionale

Le attrezzature per una web radio professionale

Articoli recenti

WondeRadio, la radio che fa la differenza

WondeRadio, la radio che fa la differenza

Laura Basile si prende una pausa in radio

Laura Basile si prende una pausa in radio

Newsletter

Rimani sempre aggiornato sulle novità del Settore Radiofonico.