Dati d'Ascolto Radio 1° semestre 2019: i Risultati e i commenti

Dati d'Ascolto

Dati d'Ascolto Radio 1° semestre 2019: i Risultati e i commenti

Usciti nelle ultime ore i risultati delle indagini di ascolto delle radio relativi al primo semestre 2019.

Per la precisione i dati si riferiscono alle rilevazioni effettuate tra il 15 gennaio ed il 10 giugno 2019 (5 mesi in realtà).

Rispetto al primo semestre 2018, dove c'era stato un crollo generale nei dati del giorno medio c'è una leggera risalita di quasi tutte le emittenti.

Vediamo come al solito la nostra tabella con i dati del giorno medio in valore assoluto relativi agli ascolti delle singole emittenti nazionali. La situazione potrebbe essere radicalmente diversa nel quarto d’ora medio, dato che prenderemo in esame in un successivo articolo.

Dal grafico ci sono alcune situazioni che balzano all'occhio, alcune in positivo, altre in negativo come ad esempio Radio Rai 1 che continua a perdere nel 1° semestre da almeno cinque anni consecutivi

  • 1° semestre 2015: 4.203.000 ascoltatori
  • 1° semestre 2016: 4.173.000 ascoltatori
  • 1° semestre 2017: 3.930.000 ascoltatori
  • 1° semestre 2018: 3.784.000 ascoltatori
  • 1° semestre 2019: 3.667.000 ascoltatori


La discesa continua da due anni anche per RDS che nel primo semestre ha perso altri duecentomila ascoltatori circa, che si vanno ad aggiungere ai 60 mila persi nel primo semestre 2018l'andamento negativo continua anche per Radio 105 che aggiunge agli oltre 200 mila ascoltatori persi nel primo semestre 2018 altri 142 mila ascoltatori in meno in questo primo semestre 2019.

Ci sono altrettanti casi che risaltano in positivo, è il caso di Radio Freccia che sfonda la quota del milione di ascoltatori facendo un balzo in avanti di quasi 200.000 unità arrivando a toccare quota 1.186.000 ascoltatori e cominciando a mordere le calcagna di radio con una storia ben più lunga.

Sale di un gradino nella classifica anche Virgin Radio che accumula altri 222.000 ascoltatori e scavalca Radio2 Rai, così come Radio 24 che continua la sua ascesa verso la vetta restando entrambe a pieno titolo tra le prime 10 emittenti radiofoniche più ascoltate d'Italia.

Non mi sento di sbilanciarmi troppo per M2o, la quale ha vissuto una fase di cambiamento radicale a partire dal 1° Aprile 2019, pertanto i dati positivi potrebbero essere frutto ancora del lavoro della vecchia squadra (quasi sicuramente); resta però sopra la sorella maggiore, Radio Capital, che non riesce ancora a recuperare terreno nella corsa verso il podio.

Per il resto il quadro generale resta pressocchè invariato senza grossi scossoni alla classifica e al trend degli ultimi anni.

Questo articolo, scritto di getto sorseggiando un buon caffè americano potrebbe essere modificato nel corso della giornata, quindi se vi capita di ripassare o di lasciare un commento che possa farmi notare altri dettagli, siete i benvenuti.

Articolo a cura di Giorgio d'Ecclesia

Corsi di Radio

Sogni di lavorare in Radio e non sai da dove cominciare?
Scegli uno dei Corsi di Radiospeaker.it!

Fill out my online form.