HomeMagazineIntervisteManuela Doriani: La personalità è l’arma vincente!

Manuela Doriani: La personalità è l’arma vincente!

Manuela Doriani: La personalità è l’arma vincente!

Coinvolgente, sempre frizzante e ricca di amore per la radio e la musica, questi gli ingredienti che da sempre contraddistinguono Manuela Doriani.

Radiospeaker.it ha intervistato l’ex speaker di M2O, ora in onda tutte le mattine e il sabato sera su Radio WoW, l’emittente del Gruppo Sphera Holding.

Grande e ricco di successi il percorso radiofonico intrapreso da Manuela Doriani, presente in diverse realtà nazionali, alla guida di programmi tuttora nella mente di molti ascoltatori.

Gli stessi che hanno da sempre apprezzato la conduttrice, consolidandone il successo e l’ascolto, oltre ad essere partecipi delle sue serate “live” in giro per l’Italia.

Spontaneità e capacità di essere vincente al microfono, ed ora anche docente per i provetti speaker che intendono fare il lavoro più bello del mondo.

Ecco le sue parole!

  1. Nel valutare la tua carriera radiofonica, ricca di successi, hai qualche rimpianto?

In particolare, no. Tutte le esperienze, per me, hanno avuto il loro grado di importanza, anche quelle non proprio belle. Mi hanno insegnato molto. Parlando con Paoletta, abbiamo pensato che entrambe, potendo tornare indietro, non avremmo lasciato Radio Deejay. Però, in seguito ho fatto tante cose belle, quindi, va bene così.

2. C’è, in particolare, un collega con il quale hai condiviso un periodo specifico, tanto da segnare un momento fondamentale per la tua crescita professionale?

Con Giorgio Mastrota e Max Pisu mi sono divertita tantissimo. Sono stati due programmi completamente diversi. Le esperienze sicuramente più belle.

3. La radio, sulla base dell’evoluzione tecnologica, ha subìto molti cambiamenti rispetto al passato. Quali sono, secondo te, i possibili vantaggi che riscontri, oggi, nel mezzo?

Non saprei quali possano essere i vantaggi. Tutta questa musica che viene programmata, purtroppo ostacola il linguaggio, la parola, che, secondo me, deve esserci in misura maggiore. Sarebbe anche opportuno ritornare all’essenza tradizionale della radio, intesa come “voce” e non “radiovisione”. Il vantaggio, dal mio punto di vista, è quello di poter trasmettere da casa, anche in considerazione del periodo vissuto che ha ostacolato gli spostamenti. Comunque, dopo un anno e mezzo, mi manca andarci fisicamente in un posto, come in uno studio radiofonico.

4. Descrivici l’esperienza tuttora in corso su Radio WoW.

Mi sento un po’ “vecchia” rispetto all’impostazione della radio, in particolare, sui contenuti. La musica mi piace tantissimo. Abbiamo una programmazione musicale straordinaria, nulla da invidiare ad un network. Il mio direttore, Stefano Mattara, è contento, quindi, va bene così.

5.La tua personalità si è sempre contraddistinta nella radiofonia nazionale, tanto da restare impressa nella mente di molti ascoltatori che tuttora ti seguono in radio. Come la definiresti?

O mi ami o mi odi. Per me questo è un valore aggiunto. Credo sia impossibile essere scambiata con qualcun’altra ed è un punto di forza che cerco di trasmettere ai ragazzi a cui insegno questo mestiere bellissimo. La personalità è l’arma vincente, in qualsiasi tipo di lavoro.

6. A proposito di giovani, credi che oggi il panorama radiofonico offra interessanti “voci” che potrebbero crescere tanto professionalmente?

Ci sono tanti giovani talentuosi che vogliono intraprendere un percorso nel mondo della radiofonia. L’aspetto spiacevole è notare l’inserimento in radio di un cosiddetto “influencer” che, seppur abbia una marea di visualizzazioni on – line, non ha i mezzi per imparare o nessuno che possa insegnargli a fare questo lavoro, cosa che faccio, costantemente, con coloro che hanno il talento e restano, però, fermi. Ma vi assicuro che tanti sono i giovani con un grande potenziale, augurandoci che possano essere presto ascoltati.

7. Cosa ne pensi di Radiospeaker.it?

Parlate di radio, restando sempre “superpartes”. Prendete in considerazione tutte le realtà, i network e le radio locali. Siete una fonte di informazione per tutti, non solo per chi fa radio. Complimenti. Per me è davvero un onore poter essere ospitata.

Da parte nostra, i più sentiti complimenti a Manuela Doriani per i risultati raggiunti e la professionalità, ora, al servizio di chi ama la radio.

Maurizio Schettino

Maurizio Schettino

Maurizio Schettino è speaker radiofonico, redattore giornalistico per testate e blog regionali e nazionali, ideatore organizzatore e presentatore di eventi, manifestazioni e/o concerti per enti pubblici e privati, con famose personalità del mondo dello spettacolo. Leggi i miei articoli

Articoli popolari

Radio Maria contro Radio Mater: la battaglia è conclusa

Radio Maria contro Radio Mater: la battaglia è…

Novità a RMC: arriva Roberta de Matthaeis

Novità a RMC: arriva Roberta de Matthaeis

Articoli recenti

Rovazzi day: appuntamento con Radio Italia e Corriere della Sera

Rovazzi day: appuntamento con Radio Italia e Corriere…

Luca Barbarossa: “La radio scorre come l’acqua”

Luca Barbarossa: “La radio scorre come l’acqua”

Newsletter

Rimani sempre aggiornato sulle novità del Settore Radiofonico.