HomeMagazineMario Volanti si racconta nel podcast di Luca Casadei: ecco come ho creato Radio Italia

Mario Volanti si racconta nel podcast di Luca Casadei: ecco come ho creato Radio Italia

Mario Volanti si racconta nel podcast di Luca Casadei: ecco come ho creato Radio Italia

È stata pubblicata pochi giorni fa, la nuova puntata di One More Time, il podcast di Luca Casadei, che questa volta vede come protagonista Mario Volanti, fondatore e presidente di Radio Italia.

Musicista, compositore e speaker radiofonico, Mario Volanti fonda nel Radio Italia Solomusicaitaliana nel 1982 e, nel podcast di Luca Casadei, ripercorre la nascita e la crescita di una delle radio più ascoltate d’Italia.

Radio Italia quest’anno festeggia i suoi primi 40 anni, abbiamo partecipato anche noi di Radio Speaker alla grande festa in Piazza Duomo a Milano, la settimana scorsa, in occasione del Radio Italia Live; ma come siamo arrivati alla Radio Italia di oggi?

Mario Volanti: “Ero insofferente: volevo fare la Radio e così ho creato Radio Italia”

“Ero insofferente: volevo fare la radio – racconta Volanti ripercorrendo i suoi primi passi nel mondo radiofonico, quando lavorava in una piccola radio milanese – Mi chiama un’ascoltatrice affezionata e mi dice che il suo socio vuole fare una radio. Incontro Franco Borgonovo e fondiamo Radio Italia. La cosa stava diventando seria: nel ‘91 siamo diventati la prima radio d’Italia” racconta Volanti.

Da lì la crescita continua per un tipo di radio che in Italia, paradossalmente, nessuno aveva ancora creato; “ce ne accorgemmo quando decidemmo di invitare gli ascoltatori a chiamarci per avere una percezione di quante persone avessimo all’ascolto. Da quel momento i telefoni non hanno più smesso di squillare, neanche di notte” ha detto il fondatore di Radio Italia.

“Nel frattempo ho messo in pratica tutto quello che avevo imparato negli anni, anche la pubblicità – continua Volanti – producevo e cantavo spot pubblicitari per numerosi clienti.”

L’attentato a Radio Italia negli anni ’90

Ma non fu tutto così facile; non sono mancati i momenti di crisi per Radio Italia. “Negli anni ’90, un giorno, alle 4 del mattino mi chiama la polizia “deve venire subito, c’è stato un attentato: una bomba in radio”. Mi alzo e volo in radio, entro e non c’era più niente: bruciato tutto. Ci avevano presi di mira dei delinquenti veri che volevano riciclare dei soldi comprando un’altra nostra radio”

Volanti racconta di come i numerosi artisti conosciuti in quegli anni e ormai affezionati a radio Italia, si fecero avanti dare un aiuto concreto in quel momento disastroso; Fu Pino Daniele il primo a farsi avanti per organizzare un grande concerto per raccogliere fondi e ricostruire Radio Italia, che in quegli anni si trasferì a Cologno Monzese.

Il rapporto con gli artisti: “Gianni Morandi me ne ha fatta una sporca”

“Mi confronto con gli artisti dal punto di vista musicale. Uno dei primi con cui ho consolidato un bel rapporto è Enrico Ruggeri. La prima intervista Laura Pausini l’ha fatta con me, come anche Bocelli o Gigi D’Alessio.

Ho ricevuto anche dei no – racconta Volanti – Gianni Morandi me ne ha fatta una sporca. Avevamo fissato il live nel nostro Music Place. Il giorno prima mi dicono “sicuro che domani Gianni Morandi verrà in Radio Italia?! A me risulta che sarà dalla De Filippi ad Amici”. Non è possibile, penso, avevamo preparato tutto. Alla fine abbiamo dovuto annullare tutti gli inviti. L’ho cancellato dalla mia vita. Poi siamo diventati di nuovo amici per la pelle”.

Il grande successo di Radio Italia Live

Fra i momenti più belli nella vita di Mario Volanti, ci sono i concertoni in Piazza Duomo e di Palermo al Foro Italico. “I momenti più belli sono collegati a quei concerti, ai primi Radio Italia Live e alle persone che ti ringraziano.”

“La vera innovazione dei Radio Italia Live era fare musica: dal 2012 c’è sempre stata la musica dal vivo con un’orchestra che suona decine di canzoni live, riarrangiate appositamente per quel grande evento” spiega Mario Volanti.

One More Time: il podcast di Luca Casadei

Storie di vita raccontate da personaggi che le hanno vissute pienamente. In questa seconda stagione di One More Time, Luca affronta, insieme a diversi ospiti, il grande tema del successo: la sua gestione, gli imprevisti, le cadute e il sapersi rialzare, rinascere. Il loro interlocutore è Luca Casadei, 45 anni, nato a Parigi.

Adriano Matteo

Adriano Matteo

Tecnico del suono radiofonico, live e broadcast, giornalista iscritto all'albo pubblicisti della Puglia e grande appassionato di radio in tutte le sue sfaccettature. Leggi i miei articoli

Articoli popolari

R101, nel weekend torna Chiara Lorenzutti

R101, nel weekend torna Chiara Lorenzutti

Radio Italia: È morto il Direttore Franco Nisi

Radio Italia: È morto il Direttore Franco Nisi

Articoli recenti

Esordio vincente per la nuova edizione di “Radio Norba Cornetto Battiti Live”

Esordio vincente per la nuova edizione di “Radio…

Radio Zeta negli ascolti TER già dal 14 Luglio 2022: l’annuncio del gruppo RTL 102.5

Radio Zeta negli ascolti TER già dal 14…

Microfono d’Oro: i vincitori dell’edizione 2022

Microfono d’Oro: i vincitori dell’edizione 2022

Newsletter

Rimani sempre aggiornato sulle novità del Settore Radiofonico.