HomeMagazineMassimo Emanuelli: L’avventurosa storia della Radio Pubblica Italiana

Massimo Emanuelli: L’avventurosa storia della Radio Pubblica Italiana

L'autore intende colmare una lacuna, raccontando la storia completa dell'emittente pubblica nazionale. Dalle origini ad oggi.

Massimo Emanuelli: L’avventurosa storia della Radio Pubblica Italiana

Insegnante di lettere e giornalista, da sempre appassionato di radiofonia e considerato uno dei maggiori esperti di radio e tv locali e della loro storia, Massimo Emanuelli racconta in due volumi, i cent’anni di storia della radio pubblica, dalle prime trasmissioni fino ai nostri giorni.

Nel libro Emanuelli ripercorre tutta la storia della radio italiana, dall’Uri, Eiar, fino all’attuale Radio Rai, e descrive in maniera precisa e minuziosa tutte le fasi della sua nascita e della sua evoluzione, e le strategie messe in atto per affrontare la sua competitor principale, la tv.

La storia della radio viene raccontata anche attraverso i conduttori, i programmi, la musica e le canzoni mandate in onda, specchio della società; i registi, gli autori, i dirigenti. Tutti i protagonisti che hanno fatto parte e contribuito alla grande avventura di quella che oggi conosciamo come Radio Rai.

Chi fa la radio deve costruire un percorso, elaborare un pensiero, immaginare come comunicarlo, fare in modo di trasformare le parole in immagini nella mente dell’ascoltatore. È il teatro della mente nel quale chi ascolta è parte attiva esattamente come chi parla dietro a quel microfono. Chi ascolta è al tempo stesso scenografo, regista e autore così come lo è chi parla” (Umberto Broccoli)

La nascita della radio in Italia, i primi divi radiofonici, le trasmissioni popolari; la radio del dopoguerra, il giornale radio, Radio sera e i gazzettini regionali. L’avvento di “Tutto il calcio minuto per minuto” e delle trasmissioni sportive, i documentari radiofonici e il teatro in radio ed ancora la nascita della filodiffusione e del “Notturno italiano”. L’ideazione del Festival di Sanremo. La riforma della Rai, la nascita dei tre Giornali Radio; la concorrenza delle radio libere e la necessità per l’ emittente pubblica di reinventarsi. E poi ancora la radio delle seconda Repubblica e successivamente del nuovo Millennio, il moltiplicarsi dei canali e dell’offerta.

I due volumi de L’avventurosa storia della Radio Pubblica Italiana, possono essere considerati una sorta enciclopedia per conoscere “tutto ciò che avremmo voluto sapere sulla radio ma non abbiamo mai osato chiedere”, per usare le parole di Umberto Broccoli, che ne cura la prefazione.

Mariele Scifo

Mariele Scifo

Redattrice web. Con i sogni, sbagliati, nel cassetto... Leggi i miei articoli

Articoli popolari

Articoli recenti

Radio Monte Carlo: 3 web radio dedicate al Natale

Radio Monte Carlo: 3 web radio dedicate al…

Intervista ad Alessandro Sansone: “La libertà in Radio dipende da una cosa”

Intervista ad Alessandro Sansone: “La libertà in Radio…

Merry Chri’: a Sing Like a Deejay la nuova canzone di Natale di Radio Deejay

Merry Chri’: a Sing Like a Deejay la…

Newsletter

Rimani sempre aggiornato sulle novità del Settore Radiofonico.