HomeMagazineAmadeus confermato direttore artistico di Sanremo 2023 e 2024

Amadeus confermato direttore artistico di Sanremo 2023 e 2024

Amadeus confermato direttore artistico di Sanremo 2023 e 2024

Non vedo l’ora di iniziare!” Così ha commentato Amadeus che nella mattinata di Venerdì 4 Marzo 2022, è stato confermato direttore artistico e conduttore delle edizioni 2023 e 2024 del Festival della Canzone Italiana di Sanremo. La notizia è arrivata dopo l’incontro nel quale l’amministratore delegato della Rai Carlo Fuortes, insieme con il direttore del Prime time Stefano Coletta, ha ricevuto Amadeus “in un lungo e cordiale colloquio”.

“Sono felice e onorato della proposta dell’amministratore delegato Carlo Fuortes e del direttore del Prime time Stefano Coletta. Aver ricevuto adesso questa proposta mi permette di lavorare da subito“, ha commentato Amadeus.

Sanremo: Amadeus eguaglia il record di Pippo Baudo e Mike Bongiorno

Con queste due edizioni, Amadeus raggiunge quota 5 edizioni consecutive alla conduzione di Sanremo eguagliando il record ad oggi mantenuto da Pippo Baudo e Mike Bongiorno.

Entrambi i presentatori hanno condotto Sanremo per 5 anni di seguito, totalizzando però nel complesso, il primo 13 edizioni e il secondo 11 in totale.

Il risultato per Amadeus è chiaramente meritato, considerando i risultati ottenuti nei suoi primi 3 anni al festival.

Le novità di Sanremo negli ultimi 3 anni

Amadeus è riuscito a portare nella città dei fiori una ventata di novità fin dal primo momento, conquistando il pubblico ma anche i tanti artisti oltre che la Rai.

Fin dal primo anno, nel 2020, erano chiare le idee del conduttore di Rai 1 che aveva portato la musica in piazza a Sanremo con il Nutella Stage.

Grande successo anche per la sua seconda edizione senza pubblico in uno degli anni più difficili della storia recente Italiana in cui ha vinto anche la grande ventata di freschezza con tanti artisti emergenti e la vittoria dei Måneskin.

månskin sanremo

Lo stesso Amadeus, più volte ha detto di aver preso spunto dalla radio, in particolare da Radio Zeta, dove ha scoperto tanti giovanissimi che poi nel corso degli ultimi due anni sono saliti sul palco dell’Ariston conquistando il grande pubblico.

Quest’anno in particolar modo, il conduttore di origini siciliane, ha portato sul palco di Sanremo, la vicinanza, il contatto l’unione. Da grande talento radiofonico, Amadeus, è riuscito a portare anche in TV quell’empatia con il pubblico, tipica della Radio, mai scontata in TV.

Facciamo un grande in bocca al lupo ad Amadeus per le prossime edizioni di Sanremo che immaginiamo, anche nel 2023 e 2024, “piene di radio”.

Adriano Matteo

Adriano Matteo

Tecnico del suono radiofonico, live e broadcast, giornalista iscritto all'albo pubblicisti della Puglia e grande appassionato di radio in tutte le sue sfaccettature. Leggi i miei articoli

Articoli popolari

Il Ruggito del Coniglio live su Radiospeaker.it

Il Ruggito del Coniglio live su Radiospeaker.it

X Factor, la gaffe di Sfera Ebbasta con Radio Zeta

X Factor, la gaffe di Sfera Ebbasta con…

Articoli recenti

Su Rai 2 arriva Summer Hits con Andrea Delogu e Stefano De Martino

Su Rai 2 arriva Summer Hits con Andrea…

Su RDS arriva Francesca Romana D’Andrea

Su RDS arriva Francesca Romana D’Andrea

Gianluca Vacchi: Mucho Mas. Anche Radio Globo nel docufilm su Prime Video

Gianluca Vacchi: Mucho Mas. Anche Radio Globo nel…

Newsletter

Rimani sempre aggiornato sulle novità del Settore Radiofonico.