Rai Radio 1: via alla radiovisione e ad un nuovo giornale radio

Radio News

Rai Radio 1: via alla radiovisione e ad un nuovo giornale radio

Per Rai Radio 1, il 2018 ha già portato importanti cambiamenti. Con dieci km tra cavi e fibre ottiche, sei telecamere ultra HD, cinque televisori al plasma, un mixer video da dodici canali aperto ad ogni sorgente (satellite, PC, smartphone, ecc… ) e la possibilità di collegarsi in modalità sia audio che video, con ogni parte del globo.

Il G1A, lo studio principale di Rai Radio 1 del Centro di produzione Saxa Rubra di Roma, è completamente rinnovato e pronto per trasmettere in radiovisione. Il nuovo studio è stato presentato ufficialmente lunedì 8 gennaio, in presenza del Direttore di Rai Radio 1 Gerardo Greco, e del direttore della radiofonia Roberto Sergio, come riporta La Stampa.

D’ora in avanti, gli ascoltatori di Rai Radio 1 potranno avere un assaggio di tutto il lavoro della redazione e della regia, per vedere come si arriva al programma messo in onda. E il giornale radio di Rai Radio 1, con l’anno nuovo si arricchisce inoltre di tre nuove dirette: una alle 9.00, poi alle 16.00, e alle 17.00.

Un’altra novità importante per Rai Radio 1 è prevista invece per metà febbraio, e riguarda un giornale radio particolare, pensato apposta per ogni ascoltatore. Tramite l’app di Radio Rai, a partire da metà febbraio ogni utente potrà creare il proprio giornale radio, composto dagli argomenti da lui preferiti, e dalla durata desiderata. Il nome del programma sarà YouRadio1, e grazie ad un algoritmo sarà possibile ascoltare le ultime notizie su argomenti selezionati. Informazioni rigorosamente verificate, per mettere l’accento sulla lotta quotidiana dell’emittente alle varie “bufale”.

L’obiettivo finale non è diventare una piccola televisione, ma una grande radio dei tempi moderni, in grado di interagire e interfacciarsi con ogni piattaforma. Il fatto di poterci vedere all’azione nel nuovo studio, sarà un’ulteriore garanzia sul nostro operato”. Queste le parole scelte dal Direttore Gerardo Greco, per raccontare a La Stampa, le novità che coinvolgono l’emittente. Novità, che anticipano inoltre il passaggio di Rai Radio 1 sul digitale terrestre, previsto entro giugno 2018.

Articolo a cura di Vittoria Marchi