Volumi TER: quali sono i device più utilizzati per ascoltare la radio?

Radio News

Volumi TER: quali sono i device più utilizzati per ascoltare la radio?

Sono usciti oggi, lunedì 3 settembre, i volumi del Tavolo Editori Radio (TER) sui dati d'ascolto del primo semestre 2018. Proprio dai volumi si possono analizzare dei dati aggiuntivi (rispetto a quelli usciti a luglio) e molto interessanti come gli ascolti per quarto d'ora medio nello specifico, qual'è il luogo dove si ascolta di più la radio e... quali sono i device più utilizzati dagli ascoltatori.

Iniziamo generalmente col dire che gli ascoltatori radiofonici in Italia sono 34.535 milioni e di questi 19.998 milioni ascoltano la radio solo fuoricasa, 6.270 milioni solo in casa e 7.640 sia in casa che fuori (riferiti al giorno medio). In tutti e tre gli ambiti la radio più ascoltata rimane la prima della classe: RTL 102.5. Nello specifico in casa abbiamo al primo posto l'emittente di Lorenzo Suraci con 1.980 milioni di ascoltatori, a seguire Radio Italia con 1.539 milioni e Rai Radio Uno con 1.403 milioni. Fuori casa RTL 102.5 raggiunge 4.729 milioni di ascoltatori, a seguire RDS con 4.450 milioni e Radio Deejay con 3.860 milioni.

Se ci concentriamo sui device d'ascolto notiamo subito che la radiovisione occupa una grande fetta dell'ascolto totale di RTL 102.5: ben 1 milione e mezzo di ascoltatori su 7.559 milioni totali. D'altra parte emerge un dato inatteso: l'apparecchio radio è ancora molto utilizzato. Sebbene la vecchia radio analogica sia più volte stata data per morta è ancora più utilizzata di tv e dispositivi mobile, che ancora faticano a crescere. Nello specifico 936.000 ascoltatori utilizzano PC o tablet, 2.131 milioni utilizzano lo smartphone, 3.237 guardano la radiovisione e ben 9.978 milioni utilizzano ancora la radio. Il device che rimane più utilizzato rimane l'autoradio con 25.114 milioni di fruitori. L'emittente più ascoltata sulla radio analogica è Rai Radio Uno con 1.388 milioni di ascoltatori. Seguono RTL 102.5 con 1.072 milioni e Radio Italia con 963.000 ascoltatori.

Dall'analisi delle tabelle del TER possiamo dedurre che indubbiamente l'autoradio rimane il device più utilizzato dopo la radio tradizionale. In crescita (lenta) la tv e gli smartphone, in controtendenza con le abitudini moderne...segno che la radio è ascoltata principalmente da persone adulte? Si.


Articolo a cura di Stefano Tumiati

Corsi di Radio

Sogni di lavorare in Radio e non sai da dove cominciare?
Scegli uno dei Corsi di Radiospeaker.it!

Fill out my online form.
HTML Forms powered by Wufoo.