Radio Siani vince il premio antimafia

Radio News

Radio Siani vince il premio antimafia

Radio Siani è la web radio della "Legalità, Anticamorra e Denuncia sociale", fondata in memoria del cronista 26enne Giancarlo Siani, ucciso nel 1985 dalla mafia, perchè aveva osato denunciare, dalle colonne de "Il Mattino" di Napoli, la presenza della camorra nell'imprenditoria, nelle lobby, negli appalti e (chiaramente) nella politica, riuscendo così a gestire e controllare l'intero territorio.

L'emittente ha sede a Ercolano, in uno dei beni confiscati alla mafia, fondata da un gruppo di ragazzi che credono e pretendono giustizia, rispetto delle leggi, legalità e libertà, che amano la loro terra tanto da non volere e non potere restare indifferenti allo scempio fattone dalla criminalità. Come si può leggere, infatti, dalla mission del network: "Bisogna coltivare assieme un progetto comune per un domani migliore. Comunica, Denuncia, Partecipa è il nostro motto. Informazione libera, recupero sociale, diffusione della cultura della legalità, i valori che ci guidano. Un microfono aperto sul web, per tutte quelle voci che per troppo tempo sono state lasciate fuori dal coro, censurate, sovrastate.

Promuovere la cultura del rispetto e legalità, anche attraverso progetti ed eventi ad hoc, sensibilizzare circa i problemi che affliggono il territorio, fornire sostegno e supporto a quanti ne abbiano bisogno, formare e informare, favorire la socializzazione e l'aggregazione giovanile, ricordare e raccontare la storia, le storie di ragazzi e non come Giancarlo Siani. Questi gli obiettivi del network. 

Per questo motivo e per il profondo impegno profuso, la fondazione Lucchetta Ota D'Angelo Hovratin ha voluto assegnare il Premio Speciale 2018 a Radio Siani, come pubblicato su udinetoday. La presidente della fondazione Daniela Lucchetta spiega: "Perché non succeda più che le voci di giovani coraggiosi,impegnati in una pericolosa battaglia di civiltà contro le mafie, siano ascoltate soltanto dai boss che cercano di combattere, come è accaduto a Peppino Impastato e a Giancarlo Siani, la Fondazione Luchetta Ota D'Angelo Hrovatin (...) ha deciso di conferire il Premio Speciale Luchetta 2018 al team di persone coraggiose riunite in Radio Siani, dal 2009 sguardo vigile sulle illegalità mafiose e camorristiche. Un progetto che, attraverso una cooperativa agricola, partecipa anche al recupero di giovani a rischio, segnalati dal Tribunale dei minorenni.“

"Fare numero, essere in tanti non è solo importante, ma è proprio fondamentale...noi siamo Giancarlo Siani, noi che scriviamo e voi che leggete. Noi che viviamo sotto scorta e voi che ci siete vicini e che con la vostra attenzione proteggete tutti. Proteggete noi e proteggete voi stessi." Roberto Saviano.

A cura di Mariele Scifo

(credit foto RadioSiani.com)