HomeMagazineRadio NewsWorld Radio Day: il 13 febbraio festeggiamo la Giornata Mondiale della Radio 2020

World Radio Day: il 13 febbraio festeggiamo la Giornata Mondiale della Radio 2020

La Giornata Mondiale della Radio (World Radio Day) quest’anno arriva alla sua 9° edizione, per un grande giorno di festa che unisce tutti gli appassionati del mezzo radiofonico.

La data prescelta è come sempre il 13 febbraio, in memoria del lancio dei primi programmi radiofonici dell’ONU proprio dalla sede ufficiale a New York, nel 1946.

Lo scopo del World Radio Day è celebrare la radio come uno dei più forti mass media al mondo, oggi come ieri. Perché la forza della radio consiste proprio nell’adattamento, dagli anni ‘20 ad oggi la radio è sempre riuscita ad affermarsi come un valido ed influente mezzo di comunicazione di massa, in grado di adeguarsi ai tempi, alle mode e allo sviluppo tecnologico.

Ogni edizione del World Radio Day ha un tema principale.

Nell’ottava ricorrenza del World Radio Day ad esempio si parlava della radio come mezzo per promuovere dialogo, tolleranza e pace, mentre quest’anno il tema centrale è la diversità. Vale a dire, la radio come mezzo per celebrare l’umanità in tutta la sua diversità.

“In questa Giornata mondiale, celebriamo il potere della radio di riflettere e promuovere la diversità in tutte le sue forme”.

È con queste parole che Audrey Azoulay, il direttore generale dell’UNESCO, ha scelto di descrivere la Giornata Mondiale della Radio 2020. Perché la radio oggi è ancora il principale veicolo per discorsi liberi. La radio permette di focalizzarsi sull’ascolto, sulla libera diffusione di idee.

Un mezzo che riesce a dare voce al prossimo, per promuovere il concetto che tutte le voci hanno valore, tutti hanno diritto di parlare e di essere ascoltati. Giovedì 13 febbraio le radio di tutto il mondo sono invitate ad offrire contenuti che facciano riflettere sul concetto di diversità.

L’invito a dedicare un’intera giornata alla diversità parte direttamente dall’UNESCO, e si divide in tre grosse tematiche che toccano direttamente il mondo della radio.

Il sostegno del pluralismo radiofonico (mix tra emittenti pubbliche, private e comunitarie), una maggiore rappresentanza in redazione (team formati da diversi gruppi sociali) e la proposta sempre più alta di contenuti editoriali e programmi che riflettano la varietà del pubblico.

Per facilitare l’adesione delle emittenti a livello globale, sul sito ufficiale del World Radio Day è possibile scaricare gratuitamente un kit con il materiale di promozione per la Giornata Mondiale della Radio.

Le radio e i podcaster interessati a partecipare a questa grande festa possono registrare il proprio evento sul sito del WRD 2020, in modo da essere individuabili su scala globale attraverso una grande mappa interattiva. Gli organizzatori di questa edizione hanno oltretutto suggerito alcuni spunti da cui partire per rappresentare al meglio il tema della diversità in radio, attraverso 13 idee tra cui scegliere.

World Radio Day: Giovedì è la Giornata Mondiale della Radio 2020

Ad esempio, le emittenti possono parlare direttamente della propria esperienza, mettendo in luce le diversità all’interno dello staff o chiedendo agli ascoltatori di intervenire sul tema, concentrandosi sulle modalità per abbattere limiti e pregiudizi. Oppure aprire le porte della radio ad artisti provenienti da un diverso contesto sociale, o a persone che non fanno parte del pubblico abituale della stessa.

L’idea alla base è promuovere un messaggio di apertura e condivisione, magari creando nuove e inaspettate amicizie. Chi è interessato a partecipare può anche creare contenuti mirati, per raccontare storie che parlano di diversità, o coinvolgere direttamente associazioni locali che si occupano di inclusione, oppure creare quiz interattivi sul tema per rafforzare la partecipazione del pubblico.

I partecipanti all’iniziativa sono oltretutto invitati a condividere foto e video sui social, utilizzando gli hashtag #WorldRadioDay #WeAreRadio #WeAreDiversity.

La Giornata Mondiale della Radio raccoglie numerose adesioni in tutto il mondo, Italia compresa. Quest’anno ad esempio spicca la presenza della principessa Elettra Marconi presso l’Aula Magna dell’Istituto Tecnico Tecnologico Leonardo da Vinci di Viterbo, per un incontro con gli studenti sul tema della radio. Nello specifico, su come suo padre, Guglielmo Marconi, fece la storia attraverso i suoi studi ed esperimenti in campo tecnologico, fondamentali per la nascita di tutti i sistemi basati sulla comunicazione senza fili, come la radio e la televisione.

La Giornata Mondiale della Radio è un evento sentito a livello globale. Questa grande giornata di festa ogni anno viene utilizzata per fare da cassa di risonanza a messaggi importanti, che riportano sempre a tematiche legate ad inclusione, rispetto e condivisione.

D’altronde la radio è ancora oggi il mezzo di comunicazione più accessibile al mondo, in grado di dare voce a chi altrimenti non saprebbe come farsi sentire.

Articolo a cura di Vittoria Marchi

Vittoria Marchi

Vittoria Marchi

Amo le storie. Quelle scritte, messe in scena o raccontate. Mi piace mettere in ordine le parole, e sfogare la mia creatività attraverso la scrittura creativa. Leggi i miei articoli

Articoli popolari

I fratelli Maisano in coppia nel weekend di R101

I fratelli Maisano in coppia nel weekend di…

Articoli recenti

Newsletter

Rimani sempre aggiornato sulle novità del Settore Radiofonico.