Stoccata di Radio 105 a Linus sui dati Radio Monitor

Radio News

Stoccata di Radio 105 a Linus sui dati Radio Monitor

I lettori del blog e gli ascoltatori della Radio più attenti avranno sicuramente notato che negli ultimi giorni si è parlato in abbondanza di Radio Monitor, ovvero della ricerca sull'audience radiofonico, i cui dati sono stati pubblicati la scorsa settimana (http://www.radiospeaker.it/blog/radio-monitor-2014-annuale-secondo-semestre.html).

Dati che non sono piaciuti praticamente a nessuno, se si considera che quasi tutte le emittenti, stando a questa indagine, hanno avuto un corposo calo di ascolti, denunciando una tendenza assolutamente negativa che fa temere una crisi del settore.

Tutto ciò nelle ultime ore è diventato elemento di discussione in seguito alle parole di Linus, che nel suo blog personale ha messo in dubbio l'attendibilità di questa raccolta dati, asserendo che Radio Deejay ha numeri favorevoli in termini di ascolti, di sponsor e pubblicità, riscontri positivi sul web e risposte numerosissime per qualsiasi iniziativa venga intrapresa; dati che fanno pensare ad un gruppo che lavora bene e che funziona (qui le sue parole riportate sul nostro sito).

Un attacco mirato da parte del direttore artistico di Radio Deejay, secondo alcuni condivisibile.

Meno condivisibile per Radio 105, una delle poche emittenti a poter sorridere e ad avere dati meno scoraggianti rispetto alla concorrenza, che attraverso il proprio sito internet ha deciso di rispondere a Linus con un comunicato altrettanto deciso che rischia di innescare una grande polemica: “Nel suo blog Linus si dice stufo di Monitor (l’indagine di ascolto delle Radio) e afferma che se fosse il suo editore “uscirebbe domani dalle nebbie di Monitor e anche sbattendo la porta”. Sarà. Ma è curioso che Linus si lamenti solo ora, dopo aver beneficiato per dieci anni dei dati discutibili della precedente Audiradio (rottamata da diversi anni), anni in cui c’erano altri indicatori “certificati” secondo i quali 105 risultava essere davanti a Deejay, anche se, Audiradio, non ce la voleva proprio mettere. Ora che, dopo dieci anni, c’ è finalmente una rilevazione seria per la quale 105 dopo anni è a un passo da Deejay (ma senza una televisione come loro e senza il traffico che i portali del Gruppo Espresso regalano tutti i giorni a Deejay.it), Linus si lamenta..”

Una presa di posizione molto forte, un'entrata a gamba tesa con cui 105 ha scelto di rivendicare con orgoglio la propria crescita riportata da Radio Monitor, gettando ombre sulla veridicità dei dati Audiradio, la precedente società che si occupava dei dati d'ascolto e che ha chiuso i battenti nel 2011.

Un'aspra polemica sugli ascolti radiofonici, un elemento con cui i grandi network devono necessariamente fare i conti e da cui dipendono scelte editoriali e di conseguenza le posizioni professionali di molte persone.

Siamo curiosi di vedere se dalle parti di Via Massena giungerà una risposta a questo comunicato, nel frattempo chiediamo a voi lettori da che parte state.

 

Articolo a cura di Fabrizio Pascale