Radio Monitor 2015: Annuale e 2° Semestre Anno 2015

Dati d'Ascolto

Radio Monitor 2015: Annuale e 2° Semestre Anno 2015

Pagelle in arrivo per tutti! Rieccoci ad osservare i dati, a fare calcoli, a sommare e sottrarre e a commentare. Sono arrivati i dati Radio Monitor dell'anno 2015 e del secondo semestre 2015.

Prima di cominciare con i nostri classici schemi riepilogativi, potete osservare con i vostri occhi direttamente dal sito Radio Monitor i Pdf con i dati dell'Anno 2015 e del 2° semestre 2015.

Premetto che il dato annuale sembra essere molto positivo per quasi tutte le emittenti nazionali italiane. In sostanza c'è un generale recupero rispetto all'annuale 2014

ANNUALE 2015: PARAGONE CON ANNUALE 2014

Questa volta non mi dilungherò in commenti e riflessioni troppo approfondite: mi soffermo sui dati che balzano agli occhi e lascerò a voi, più attenti ed appassionati di me, i commenti più piccanti. (che potete inserire in fondo all'articolo)

RTL 102.5, inavvicinabile. RDS recupera, si riposiziona al 2° posto.  Per il resto delle Emittenti la situazione resta sostanzialmente invariata, tranne per un piccolo sorpasso di M2o sulla cugina maggiore Radio Capital e il recupero delle reti Rai.

2° SEMESTRE 2015: PARAGONE CON 2° SEMESTRE 2014
Le rapide riflessioni fatte per il dato annuale sono confermate anche dallo schema relativo al 2° semestre 2015 qui di seguito: 

Balza agli occhi il grande recupero di RDS e delle tre Emittenti Rai che si arricchiscono quasi tutte di oltre 200.000 ascoltatori. Vanno bene tutte le altre, se non fosse per un'ulteriore frenata di R101 (facciamo un grande in bocca al lupo a Daniele Tognacca che ne ha preso recentemente la direzione artistica) ed un lieve calo per Capital ed M2o (nulla di preoccupante).

Situazione positiva, a quanto pare, nell'anno in corso. Chissà cosa succederà in questo 2016 viste le nuove variabili arrivate di recente: il nuovo Polo Mediaset (in fase di indagine da parte dell'antitrust) e Zeta l'Italiana (seconda emittente del patron di RTL 102.5 Lorenzo Suraci).

Confido in voi e nella vostra passione per ulteriori commenti ai dati (che potete inserire in basso). Grazie mille.

Articolo a cura di Giorgio d'Ecclesia